Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Pierluigi Feliciati Didattica 2016/2017 Progettazione digitale per i beni culturali e il turismo

Progettazione digitale per i beni culturali e il turismo

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-1,L-15
Pierluigi Feliciati / Ricercatore / Sistemi di elaborazione delle informazioni (ING-INF/05)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Alfabetizzazione informatica di base, esperienza di navigazione Web e competemze di base su istituti culturali e organizzazione servizi turistici.

Obiettivi del corso

Introduzione ai temi della produzione, gestione, qualità e conservazione a lungo termine di progetti basati su tecnologie digitali legati alla valorizzazione dei beni culturali e alla promozione turistica dei territori.
Gli studenti acquisiranno una preparazione di base che gli consenta di partecipare attivamente a progetti di digitalizzazione di risorse e servizi nell'ambito dei beni culturali e per il destination management turistico, unendo proficuamente le competenze culturali e gestionali con le principali problematiche di progettazione tecnica. Un accento particolare sarà dato alla qualità progettuale e alle metodiche di valutazione e content sharing, coinvolgendo gli utenti finali.

Programma del corso

1. Società dell'informazione: informazioni, dati, metadati e risorse digitali e digitalizzate,
formati, supporti e diritti connessi.
2. Le risorse aggregate: le collezioni digitali, le banche dati, i sistemi informativi,
l'ipertesto.
3. I linguaggi, gli strati e la qualità del web: il rapporto tra contenuto, struttura,
presentazione e comportamento, le caratteristiche di base dei linguaggi del web,
introduzione alle forme del web 2.0 e del web semantico.
4. La qualità dei prodotti web: gestione, accessibilità e usabilità, valutazione diretta
e indiretta coinvolgendo gli utenti.
5. Il progetto di sviluppo di risorse digitali per i beni culturali in 10 punti:
Progettazione, Preparazione per la digitalizzazione, Trattamento degli originali,
Processo di digitalizzazione, Memorizzazione e conservazione del master digitale,
Creazione dei metadati, Pubblicazione, Reperimento, Riuso, Diritti di proprietà
intellettuale e copyright.
6. Destination marketing e Web: turismo online, social media marketing, siti web e
portali, la qualità e il ruolo degli utenti.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) P. FELICIATI Slides di progettazione digitale per i beni culturali e il turismo UniMC, Macerata, 2016 » Pagine/Capitoli: tot. slides 250 ca.
  • 2.  (A) G. DE FRANCESCO (a cura di) Linee guida tecniche per i programmi di creazione di contenuti culturali digitali, edizione italiana 2.0 MINERVA, Roma, 2006 » Pagine/Capitoli: pp. 96
  • 3.  (A) Numerico, Fiormonte, Tomasi L'umanista digitale Il Mulino, Bologna, 2010 » Pagine/Capitoli: tutto, pp. 200 ca.
  • 4.  (A) M. Franch Marketing delle destinazioni turistiche McGraw-Hill, Milano, 2010 » Pagine/Capitoli: capitoli 7-8, pp. 30
  • 5.  (C) F. Cantone (a cura di) Ambienti multimediali per i beni culturali Liguori, Napoli, 2012 » Pagine/Capitoli: pp. 150
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Lo studio delle dispense del docente, articolate nei moduli previsti per il corso, sono obbligatorie e saranno disponibili sulla pagina web dell'insegnamento nell'ambito del portale d'Ateneo prima dell'inizio delle lezioni.
Le Linee guida tecniche MINERVA, oltre che nella copia a stampa disponibile in biblioteca, sono scaricabili online dal sito www.minervaeurope.org/publications.

Metodi didattici
  • Il corso sarà articolato in:
    - Lezioni frontali
    - Discussione di risorse web
    - Presentazione e discussione di casi di studio, con esperienze di valutazione della qualità d'uso dei prodotti digitali
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento finale sarà unicamente orale.
    Consisterà di una serie di domande tese ad accertare la conoscenza teorica da parte dello studente delle nozioni e delle problematiche presentate nel corso. Sarà valutata positivamente la capacità dello studente di connettere tra di loro in modo critico i diversi temi trattati, dimostrando competenza sui concetti e capacità di valutare il significato e l'importanza delle questioni teoriche e tecniche di base nel processo produttivo di risorse digitali per i beni culturali e il turismo.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese