Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Pierluigi Feliciati Didattica 2017/2018 Progettazione digitale per i beni culturali e il turismo

Progettazione digitale per i beni culturali e il turismo

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-1,L-15
Pierluigi Feliciati / Ricercatore / Sistemi di elaborazione delle informazioni (ING-INF/05)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Alfabetizzazione informatica di base, esperienza di navigazione Web e competenze di base sulla rete degli istituti culturali e sull'organizzazione dei servizi turistici.

Obiettivi del corso

Introduzione ai temi della produzione, gestione, qualità e conservazione a lungo termine di risorse basate su tecnologie digitali nell'ambito di progetti finalizzati alla valorizzazione dei beni culturali e alla promozione turistica dei territori.
Gli studenti acquisiranno una preparazione teorica che gli consenta di partecipare attivamente a progetti di digitalizzazione di risorse e servizi nell'ambito dei beni culturali e per il destination management marketing, unendo proficuamente le competenze culturali e gestionali con le principali problematiche di progettazione gestionale, tecnica e di efficacia finale. Un accento particolare sarà dato alla gestione della qualità progettuale e alle metodiche di valutazione e di content sharing, coinvolgendo gli utenti finali.

Programma del corso

1. Le parole chiave della società dell'informazione: informazioni, dati, risorse digitali e digitalizzate,
formati, supporti e diritti connessi.
2. Le risorse aggregate: le collezioni digitali, le banche dati, i sistemi informativi,
l'ipertesto.
3. I linguaggi, gli strati e la qualità del web: il rapporto tra contenuto, struttura,
presentazione e comportamento, le caratteristiche di base dei linguaggi del web,
introduzione al web 2.0, al web semantico e agli ambenti virtuali multi-utente.
4. La qualità degli ambienti web: gestione, accessibilità e usabilità, valutazione diretta
e indiretta coinvolgendo gli utenti.
5. Il progetto di sviluppo di risorse digitali e digitalizzate culturali in 10 punti:
Progettazione, Preparazione per la digitalizzazione, Trattamento degli originali,
Processo di digitalizzazione, Memorizzazione e conservazione del master digitale,
Creazione dei metadati, Pubblicazione, Reperimento, Riuso, Diritti di proprietà
intellettuale e copyright.
6. L'ecosistema digitale partecipativo per il dominio GLAM e il turismo: WikiCommons, WikiSource, Wiki loves Monuments, WikiVoyage.
7. Destination marketing e Web: turismo online, social media marketing, siti web e
portali, la qualità e il ruolo degli utenti.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) P. FELICIATI Slides di progettazione digitale per i beni culturali e il turismo UniMC, Macerata, 2016 » Pagine/Capitoli: tot. slides 250 ca.
  • 2.  (A) G. DE FRANCESCO (a cura di) Linee guida tecniche per i programmi di creazione di contenuti culturali digitali, edizione italiana 2.0 MINERVA, Roma, 2006 » Pagine/Capitoli: pp. 96
  • 3.  (A) Numerico, Fiormonte, Tomasi L'umanista digitale Il Mulino, Bologna, 2010 » Pagine/Capitoli: tutto, pp. 200 ca.
  • 4.  (A) M. Franch Marketing delle destinazioni turistiche McGraw-Hill, Milano, 2010 » Pagine/Capitoli: capitoli 7-8, pp. 30
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Lo studio delle dispense del docente, articolate nei moduli previsti per il corso, è obbligatorio e le dispense saranno rese disponibili sulla pagina web dell'insegnamento - nell'ambito del portale d'Ateneo - prima dell'inizio delle lezioni.
Le Linee guida tecniche MINERVAa cura di G. De Framcesco, oltre che nella copia a stampa disponibile in biblioteca, sono scaricabili online dal sito www.minervaeurope.org/publications.

Metodi didattici
  • Il corso sarà articolato in:
    - Lezioni frontali.
    - Discussione di casi di studio, con esperienza di valutazione della qualità di risorse web.
    - Eventuale produzione di contenuti digitali in rete, organizzati per gruppi di lavoro.

Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento finale sarà unicamente orale.
    Consisterà di una serie di domande tese ad accertare la conoscenza teorica da parte dello studente delle nozioni e delle problematiche presentate nel corso. Sarà valutata positivamente la capacità dello studente di connettere tra di loro in modo critico i diversi temi trattati, dimostrando competenza sui concetti e capacità di valutare il significato e l'importanza delle questioni teoriche e tecniche, declinate in una visione che punti alla capacità operativa, così da rendere effettivamente spendibili le competenze acquisite.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese