Economia del crimine e dell'illegalita'

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 40
  • Classe di laurea LM-77
Raffaella Coppier / Professoressa di ruolo - II fascia / Economia politica (SECS-P/01)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Microeconomia
Macroeconomia

Obiettivi del corso

Il corso si pone l'obiettivo di fornire allo studente strumenti per comprendere la corruzione e
l'illegalità da un punto di vista prettamente economico.

Programma del corso

Definizione dell'economia criminale e sua evoluzione nel pensiero economico:
Cesare Beccaria
Gary Becker
Analisi economica della corruzione:
Definizione di corruzione
Misurazione del fenomeno
Cause della corruzione
Effetti economici della corruzione
La corruzione in Italia
Istituzioni anti-corruzione e politiche di contrasto
Economia non osservata: economia illegale ed evasione
Riciclaggio:
Origini del riciclaggio
Effetti sul sistema finanziario e reale
Politiche di contrasto

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Raffaella Coppier Corruzione e crescita economica Carocci, Roma, 2005 » Pagine/Capitoli: Tutti i capitoli
  • 2.  (A) Alberto Vannucci Atlante della corruzione EGA-Edizioni Gruppo Abele, Torino, 2012
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante lo svolgimento delle lezioni sarà fornito materiale aggiuntivo agli studenti (dispense, slides) che verrà inserito nella pagina personale del docente.

Metodi didattici
  • Il corso prevede lezioni frontali.
Modalità di valutazione
  • La valutazione prevede una prova scritta che si compone di tre domande
    aperte in lingua italiana in cui si accerta il livello di studio da parte dello studente. Ad ognuna delle tre domande viene assegnato una valutazione da 0 a 10 in base ai contenuti esposti, alla correttezza e chiarezza di tale contenuti e alla dimostrata capacità di esporre l'argomento richiesto inserendolo e collegandolo in un contesto più ampio.