Istituzioni di diritto pubblico

  • Istituzioni di diritto pubblico Classe: L-5
  • A.A. 2015/2016
  • CFU 8, 6(m), 8, 10(m)
  • Ore 60, 30(m), 40, 60(m)
  • Classe di laurea L-20, L-5(m), L-36(m)
Raffaella Niro / Professore di ruolo - II fascia / Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Si richiede la conoscenza della Costituzione italiana.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di avviare gli studenti allo studio ed alla conoscenza dei lineamenti essenziali del diritto pubblico italiano, muovendo dall'analisi dei caratteri e dei contenuti della Costituzione italiana. Gli studenti acquisiranno le nozioni giuridiche di base necessarie a comprendere, anche attraverso l'assimilazione del linguaggio tecnico, i lineamenti fondamentali dell'ordinamento costituzionale italiano, i valori da quest'ultimo tutelati, gli strumenti di tutela dei diritti da esso riconosciuti, i meccanismi di produzione delle regole giuridiche ed i modelli di organizzazione del potere dal medesimo ordinamento individuati. Essi potranno altresì cogliere le delicate questioni connesse ai rapporti fra ordinamento costituzionale interno ed ordinamenti sovranazionali, in un'ottica di ampliamento degli strumenti di tutela dei diritti, nonché di garanzia della democraticità del sistema.

Programma del corso

Programma da 6 crediti:
il corso muoverà dall'esame dei caratteri essenziali del fenomeno giuridico, come le nozioni di norma giuridica, ordinamento giuridico e rapporti fra ordinamenti giuridici. L'analisi si concentrerà sugli aspetti principali dell'ordinamento costituzionale italiano. In particolare verranno approfonditi i seguenti aspetti:
- i caratteri dello Stato italiano come Stato di democrazia pluralistica;
- caratteri e funzioni del Parlamento, del Presidente della Repubblica e del Governo;
- il sistema delle autonomie regionali;
- le fonti del diritto;
- il sistema giudiziario;
- la giustizia costituzionale.

Programma da 8 crediti per Scienze della Comunicazione e per Scienze politiche e relazioni internazionali:
agli argomenti sopra elencati si aggiungerà l'esame di altri due temi:
- i principi costituzionali in tema di amministrazione pubblica;
- gli atti della pubblica amministrazione.

Programma da 10 crediti per il solo curriculum Politico economico del corso di laurea in Scienze politiche e relazioni internazionali:
agli argomenti sopra elencati si aggiungerà l'esame dei diritti civili ed economici contemplati dalla Costituzione italiana.


Nell'ambito del corso alcune lezioni saranno svolte congiuntamente con quelle del corso di Diritto costituzionale comparato su temi comuni essenzialmente inerenti agli strumenti di razionalizzazione della forma di governo parlamentare

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Bin-Pitruzzella Diritto pubblico Giappichelli, torino, 2009
  • 2.  (C) Mazziotti-Salerno Diritto costituzionale Cedam, Padova, 2008
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 6 CFU:
Tutto il testo di Bin-Pitruzzella tranne il capitolo VI del Percorso I e il capitolo VI del Percorso II e tranne le pagine da 407 a 455.

Programma da 8 CFU:
Tutto il testo di Bin-Pitruzzella tranne le pagine da 407 a 455

Programma da 10 CFU:
Tutto il testo di Bin-Pitruzzella

Metodi didattici
  • Il corso si svolgerà principalmente attraverso lezioni frontali, nelle quali si stimolerà la partecipazione attiva e critica degli studenti, in specie con la discussione in aula, a seguito della illustrazione degli aspetti istituzionali dei singoli istituti o temi, di casi e sentenze inerenti ai medesimi. Al fine di agevolare non solo la partecipazione ma anche l'apprendimento in aula, saranno inoltre promosse iniziative seminariali legate ad aspetti della materia legati all'attualità.

    Nell'ambito del corso alcune lezioni saranno svolte congiuntamente con quelle del corso di Diritto costituzionale comparato su temi comuni essenzialmente inerenti agli strumenti di razionalizzazione della forma di governo parlamentare
Modalità di valutazione
  • Le modalità di valutazione si risolveranno essenzialmente in un colloquio orale che potrà essere preceduto, per gli studenti frequentanti, da forme di verifica intermedia.
    Le domande saranno tese ad accertare il livello di conoscenza e approfondimento dei contenuti del corso, la capacità di analisi e di ragionamento giuridico, la padronanza del linguaggio giuridico e la chiarezza
    espositiva.
  Torna alla scheda
 Notizie
  Materiali didattici