Istituzioni di diritto pubblico (L)

  • Istituzioni di diritto pubblico (L) Classe: L-5
  • A.A. 2018/2019
  • CFU 8, 6(m), 8, 10(m)
  • Ore 50, 30(m), 50, 60(m)
  • Classe di laurea L-20, L-5(m), L-36(m)
Raffaella Niro / Professoressa di ruolo - II fascia / Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Sarebbe auspicabile la conoscenza dei contenuti principali della Costituzione italiana.

Obiettivi del corso

OBIETTIVI:
Il corso si propone di avviare gli studenti all'analisi dei lineamenti essenziali del diritto
pubblico
italiano e dei diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione italiana, ivi compresi i
diritti connessi
alla comunicazione, fra cui in particolare la libertà di comunicazione e quella di
manifestazione
del pensiero. Saranno oggetto di analisi le principali istituzioni italiane, nonché i
meccanismi di
produzione delle regole giuridiche ed i modelli di organizzazione del potere individuati
dall'ordinamento italiano.

RISULTATI ATTESI:
All'esito del corso ci si attende che gli studenti abbiano acquisito le nozioni giuridiche
di base
necessarie a comprendere, anche attraverso l'assimilazione del linguaggio tecnico, i
lineamenti
essenziali dell'ordinamento costituzionale italiano, gli strumenti di tutela dei diritti da
esso
riconosciuti, nonché a comprendere ed interpretare le diverse fonti del diritto.

Programma del corso

Programma da 6 CFU:
- il corso muoverà dall'esame dei caratteri essenziali del fenomeno giuridico, quali
norma ed
ordinamento giuridico, per soffermarsi sui caratteri dell'ordinamento giuridico statale
(sovranità,
popolo e territorio) e sulle modifiche da essi subite per effetto dell'integrazione
europea e della
moltiplicazione delle sedi sovranazionali. Si esaminerà inoltre la forma di stato di
democrazia
pluralistica delineata dalla Costituzione italiana, nell'ambito di un quadro complessivo
dell'evoluzione
delle forme di stato, e con particolare attenzione agli elementi caretterizzanti della
stessa. Premessa
un'analisi generale delle forme di governo, ci si soffermerà sulla forma di governo
parlamentare
delinerata dalla Costituzione italiana, dedicando particolare attenzione a
composizione e funzioni di
Parlamento e Governo. Un apposito esame sarà rivolto agli organi di garanzia quali il
Presidente
della repubblica e la Corte costituzionale, nonché alla magistratura, mentre alcune
lezioni saranno
dedicate all'esame delle diverse fonti del diritto ed ai caratteri dell'ordinamento
regionale.

Programma da 8 CFU per Scienze della Comunicazione e per Scienze politiche e delle
relazioni
internazionali:
Agli argomenti sopra elencati si aggiungerà l'analisi dei principi costituzionali in tema
di
amministrazione pubblica e di atti amministrativi, nonché ad alcuni fra i principali
diritti
costituzionalmente garantiti quali la libertà di comunicazione e corrispondenza e la
libertà di
manifestazione del pensiero. Con riguardo a quest'ultimo aspetto particolare
attenzione sarà
dedicata all'esame di tematiche, che saranno poi approfondite nel corso di diritto
dell'informazione,
connesse alla libertà di informazione e al cd diritto ad essere informati dei cittadini,
alla titolarità da
parte dei soggetti istituzionali (organi costituzionali, magistrati, parlamentari) della
libertà di
manifestazione del pensiero ovvero di un mero potere di esternazione strumentale alla
funzione,
nonché alle questioni inerenti alla "comunicazione istituzionale"

Programma da 10 CFU per il solo curriculum politico-economico del Corso di laurea in
Scienze
politiche e delle relazioni internazionali:
agli argomenti predetti si aggiungerà l'esame di tutti i diritti civili, sociali ed economici
contemplati
dalla Costituzione italiana.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Bin, Pitruzzella Diritto pubblico Giappichelli, Torino, 2016
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 6 CFU:
Percorso I, capitoli I-IV; Percorso II: capitoli I-V e VII, pagg. 429-438; VIII e IX.

Programma da 8 CFU:
Percorso I, tutto; Percorso II: capitoli I-VI;VII pagg. 429-438, 457-459, 471-481; capitoli VIII e IX.

Programma da 10 CFU:
Tutto il testo Bin-Pitruzzella

Il numero di pagine indicate per ciascuno dei programmi esposti è necessario a consentire di fornire un'adeguata e chiara esposizione di quelli che costituiscono i lineamenti caratterizzanti del diritto pubblico italiano.


Il corso è somministrato anche on line. Sono disponibili numerose lezioni registrate e slides ad esse relative.

Metodi didattici
  • Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali ma anche dialogate con gli studenti, in
    specie in relazione all'esame di alcuni casi esemplificativi di argomenti svolti.
    Alcune lezioni inerenti alle tematiche dell'informazione saranno svolte con la
    partecipazione congiunta dei docenti di Istituzioni di diritto pubblico e di Diritto
    dell'informazione.
    Con la docente dei corsi di Storia del pensiero politico e Pensiero politico europeo e
    dello spazio globale si svolgeranno lezioni congiunte e seminari di approfondimento
    sul tema della cittadinanza sociale dall'Ottocento ai giorni nostri e delle sue ricadute
    politico-costituzionali sui contesti nazionali ed internazionali, con particolare
    attenzione all'impatto delle migrazioni sui meccanismi di tutela del lavoro e della
    proprietà.
Modalità di valutazione
  • Le modalità di valutazione saranno costituite essenzialmente da un colloquio orale, volto
    ad
    accertare il livello di conoscenza e di approfondimento dei contenuti del corso, la
    capacità di analisi
    e di critica,la terminologia tecnica e la chiarezza espositiva.
    Saranno individuate forme di verifica intermedia di
    apprendimento finalizzate ad accertare se gli argomenti oggetto di studio sono stati recepiti con
    chiarezza e assimilati.