Diritto dell'unione europea

  • Diritto dell'unione europea Classe: L-5
  • A.A. 2016/2017
  • CFU 8, 6(m)
  • Ore 60, 30(m)
  • Classe di laurea L-36, L-5(m)
Roberto Baratta / Professore di ruolo - I fascia / Diritto internazionale (IUS/13)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

E' opportuna la conoscenza del Diritto internazionale

Obiettivi del corso

Obiettivi: Il corso persegue obiettivi coerenti con gli obiettivi generali del Corso di
studio, inclusi quelli specifici indicati nell'area di apprendimento di cui il corso stesso
è parte integrante. Il corso pertanto si propone di illustrare i fondamenti del diritto
dell'Unione europea, i suoi principi strutturali, le sue articolazioni istituzionali, le
competenze e le fonti dell'Unione, nonché le garanzie giurisdizionali di cui il diritto
dell'Unione è corredato.

Risultati attesi: Lo studente che supera l'esame è in grado di comprendere il
complesso sistema giuridico dell'Unione europea. Egli deve conoscere le istituzioni, le
rispettive competenze e le fonti dell'Unione. Inoltre deve essere in grado di mettere
in relazione tale sistema giuridico con l'ordinamento dello Stato.

Programma del corso

Il processo di integrazione europea
Le competenze interne ed esterne dell'Unione
Il quadro istituzionale
Fonti e procedure normative
Il sistema di garanzie giurisdizionali
I rapporti tra ordinamento interno e ordinamento dell'Unione

Un ciclo speciale di lezioni può essere dedicato alla politica economica e monetaria,
alle misure di sorveglianza economica degli Stati parti della zona euro, allo European
Stability Mechanism ed al Fiscal Compact o ad altre situazioni di attualità, come la cd
Brexit


Durante le lezioni il docente distribuirà dispense gratuite per la preparazione
dell'esame e proietterà slides. In alternativa gli studenti potranno preparare l'esame
sul volume
Tizzano, Adam, Lineamenti di diritto dell'Unione europea, Giappichelli editore, Torino
(ultima edizione)

Per la fascia di 6 crediti (studenti dei cds del dip.to di Studi umanistici, classe L-05), è esclusa la parte relativa al sistema di garanzie giurisdizionali.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Adam, Tizzano Lineamenti di diritto dell'Unione europea Giappichelli, Torino, 2014
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante le lezioni il docente distribuirà dispense gratuite per la preparazione dell'esame.

programma da 8 crediti: libro di testo per intero ovvero tutte le dispense

programma da 6 crediti (solo per gli studenti dei cds del dip.to di Studi umanistici, classe L-
05): libro di testo esclusa la parte II (da p. 231 a p. 370)

Metodi didattici
  • Il corso prevede lezioni frontali del docente secondo, tuttavia, lo schema della
    didattica dialogata che prevede la partecipazione attiva degli studenti in seminari che
    potranno riguardare l'approfondimento di casi giurisprudenziali o altri documenti
    dell'Unione oggetto, se del caso, di ricerche individuali. Tale partecipazione in aula è
    valutata ai fini dell'esame in sede di verifica di apprendimento o di prove intermedie.
    La frequenza è dunque fortemente incoraggiata.
Modalità di valutazione
  • L'esame è orale e volto a stabilire le conoscenze e le competenze dello studente
    nonché le sue capacità critiche. Le domande d'esame riguardano gli argomenti
    affrontati nel corso delle lezioni e riprodotti nel libero di testo ovvero nelle dispense
    gratuite.

    Gli studenti frequentanti, a metà corso circa, avranno la facoltà di svolgere una prova
    (eventualmente scritta) intermedia concernente la prima parte.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese