Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Roberto Perna Didattica 2017/2018 Archeologia e storia dell'arte greca e romana

Archeologia e storia dell'arte greca e romana

  • Archeologia e storia dell'arte greca e romana Classe: L-11
  • A.A. 2017/2018
  • CFU 9, 6(m)
  • Ore 45, 30(m)
  • Classe di laurea L-10, L-11(m)
Roberto Perna / Professore di ruolo - II fascia / Archeologia classica (L-ANT/07)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza delle fasi cronologiche e degli aspetti principali della storia greca e
romana.

Obiettivi del corso

Ci si attende che frequentando il corso lo studente acquisisca conoscenze relative alle
principali tematiche di carattere archeologico con particolare riferimento alla storia
dell'urbanistica, dell'architettura e dell'arte in età greca e romana.

Lo studente dovrà acquisire competenze in relazione alle principali metodologie e
categorie interpretative proprie della disciplina; dovrà, inoltre, essere capace di
leggere e valutare le diverse fonti al fine di organizzare le conoscenze in un quadro
storico economico e sociale coerente.

Programma del corso

Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana: dall'età geometrica al tardo-antico.

Il corso intende presentare, attraverso l'analisi e la lettura critica di opere appartenenti
a diverse categorie di produzione (nel campo dell'architettura, della scultura, del
rilievo, della pittura e della ceramica), un quadro esauriente delle espressioni
artistiche e monumentali nel mondo greco-romano, con attenzione rivolta sia al
contesto storico-culturale e ai suoi mutamenti, sia al significato che di volta in volta
assumono i cambiamenti e i diversi contenuti stilistico-formali in ambito artistico.
Uno speciale focus sarà posto su temi legati all'area illirico-epirota della quale saranno
analizzati specifici aspetti legati sia alle modalità del popolamento dall'età del ferro
quella romana, sia allo sviluppo della cultura figurativa.

Gli studenti sono inoltre caldamente invitati a partecipare alle indagini archeologiche
che la cattedra di Archeologia conduce annualmente, nel corso dei mesi estivi,
nell'area forense dell'antica città romana di Pollentia-Urbs Salvia, sia nella città
romana di Hadrianopolis in Albania (vedi Tirocini di scavo).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) R. BIANCHI BANDINELLI L'arte romana nel centro del potere Bur Rizzoli, Roma, 1976 » Pagine/Capitoli: 1-435
  • 2.  (A) R. BIANCHI BANDINELLI La fine dell'arte antica Bur Rizzoli, Roma, 1976 » Pagine/Capitoli: 1-103
  • 3.  (A) P. ZANKER - W. RAECK Voce Romana Arte, in Enciclopedia dell'Arte Antica Classica e Orientale (EAA), secondo supplemento Treccani, Roma, 1994 » Pagine/Capitoli: s.v. Romana Arte
  • 4.  (A) Arte greca. Dal decimo al primo secolo a. C. G. BEJOR - M. CASTOLDI - C. LAMBRUGO Mondadori , Milano, 2008 » Pagine/Capitoli: 1-435
  • 5.  (A) Francovich R., Manacorda D. Dizionario di archeologia. Temi, concetti e metodi Laterza, Bari, 2009 » Pagine/Capitoli: 1-366
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

6 e 9 CFU e frequentanti e non frequentanti

Nel corso delle lezioni saranno forniti precisi riferimenti alle pagine dei testi adottati ed ulteriori materiali bibliografici.

Metodi didattici
  • Nel corso delle lezioni i temi principali saranno analizzati facendo particolare
    riferimento di quanto desumibile dagli scavi più recenti con riferimento specifico a
    quelli dell'Università di Macerata in Grecia, Albania e ad Urbs Salvia.

    Le lezioni saranno affiancate da Seminari dedicati sia allo sviluppo della cultura
    figurativa dell'area illirico-epirota realizzati con esperti provenienti da istituti di ricerca
    internazionali, sia alla applicazione delle più moderne ICT applicate alla ricerca e
    valorizzazione del patrimonio archeologico.
Modalità di valutazione
  • 1) la prova orale prevede tre parti che prendono l'avvio da tre domande diverse: la
    prima dedicata ad aspetti legati a temi connessi all'archeologia greca, la seconda
    all'archeologia romana, entrambe finalizzate a verificare le conoscenze acquisite. La
    terza domanda che collegherà temi più complessi avrà quale obiettivo quello di
    verificare l'abilità di approfondire e collegare temi più articolati.

    2) il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: conoscenza delle tematiche
    archeologiche (40% del voto); capacità di organizzare le conoscenze ed argomentare
    (40 % del voto); proprietà di linguaggio (20% del voto)