Pedagogia generale (AL)

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-19
Rosita Deluigi / Ricercatore / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

Il corso si prefigge di analizzare i significati della pedagogia a partire dalle fondamenta
epistemologiche per giungere alle ricadute sull'agire educativo e sugli orientamenti progettuali
attuali. Durante la prima parte del corso, l'analisi e l'approfondimento del linguaggio pedagogico
consentiranno di creare un lessico condiviso su cui orientare le pratiche analizzate nella seconda
parte dell'itinerario formativo.
Verranno, infatti, esplorati alcuni luoghi e pratiche dell'educazione e della formazione,
interrogandosi
sulla continua ricerca di competenze. In particolare ci sarà un approfondimento sul tema della
progettazione partecipata e sull'educazione intergenerazionale come strategie di sviluppo di reti
di prossimità e di comunità.

Programma del corso

Riflessioni epistemologiche sulla pedagogia
La pedagogia come scienza umana, pratica e autonoma
Il significato della pedagogia nella contemporaneità
Le competenze pedagogiche tra teoria e prassi
Meta competenze e competenze pedagogiche trasversali
Competenze pedagogiche di base
La gestione della relazione educativa in contesti educativi e formativi
La progettazione partecipata e le relazioni in comunità
Cooperazione e collaborazione tra scuole, famiglie e territori
Esperienze progettuali e dimensioni partecipative - parte II
L'educazione intergenerazionale e il dialogo con i contesti sociali
L'apprendimento continuo e cooperativo
Esperienze progettuali e dimensioni partecipative - parte II

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) L. Milani Competenza pedagogica e progettualità educativa. Nuova edizione riveduta e corretta ELS La Scuola, Brescia, 2017 » Pagine/Capitoli: pp. 107-202
  • 2.  (A) L. Cadei, R. Deluigi, J.-P. Pourtois Fare per, fare con, fare insieme. Progetti di cittadinanza tra scuole e famiglie JUNIOR-Spaggiari, Bergamo , 2016 » Pagine/Capitoli: 9-177
  • 3.  (A) B. Baschiera, R. Deluigi, E. Luppi Educazione intergenerazionale. Prospettive, progetti e metodologie didattico-formative per promuovere la solidarietà fra le generazioni Franco Angeli , Milano , 2014 » Pagine/Capitoli: 11-27; 59-188
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma del corso e di esame coincidono: si specifica, quindi, che il programma indicato è valido sia per studenti frequentanti sia per studenti non frequentanti
Il programma da 8 CFU è costituito da tutti i testi adottati.

Metodi didattici
  • Durante il corso sono previste le seguenti metodologie didattiche:
    - lezioni frontali dialogate;
    - esercitazioni in piccolo e medio gruppo e condivisione in plenaria;
    - gruppi di lavoro e di approfondimento sulle tematiche proposte;
    - attivazione di cineforum inerenti gli argomenti trattati;
    - analisi di progetti educativi e formativi realizzati sul territorio nazionale e internazionale.
Modalità di valutazione
  • Durante il percorso sarà possibile sostenere una prova scritta intermedia semi-
    strutturata (domande con risposta aperta e/o multipla) in cui verranno approfonditi gli
    argomenti trattati nella prima parte del corso con particolare attenzione
    all'acquisizione delle linee teoriche e del lessico pedagogico.
    Al termine del corso ci sarà una prova orale in cui gli studenti dovranno dimostrare
    di aver acquisito il linguaggio della pedagogia generale, applicandolo in modo
    critico alle realtà progettuali previste dal programma.
    Il criterio di misurazione dell'apprendimento è il voto espresso in trentesimi e la sua
    formulazione terrà conto delle conoscenze relative ai contenuti proposti, del livello
    di approfondimento dei temi di studio, dell'appropriatezza del lessico specifico,
    della chiarezza espositiva, della capacità critica e argomentativa.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

nessuna

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

nessuna