Pedagogia generale (HP)

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-19
Rosita Deluigi / Professoressa di ruolo - II fascia / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

Il corso analizzerà i concetti portanti della pedagogia partendo dalle
fondamenta epistemologiche e avviando la riflessione critica in merito alle ricadute sull'agire educativo e sugli orientamenti progettuali.
Durante la prima parte del corso approfondiremo il lessico pedagogico e, a partire dal linguaggio condiviso, nellla seconda parte dell'itinerario formativo, analizzeremo alcune pratiche e contesti educativi, alla continua ricerca di competenze.
In particolare ci saranno approfondimenti su: la coeducazione e la progettazione partecipata; le strategie di sviluppo di reti di prossimità e di comunità; la struttura dei servizi 0-6 (routine, ambienti e logiche interculturali); contenuti specifici sull'infanzia 0-3 anni.

Programma del corso

Il lessico pedagogico: elementi cardine, linguaggio e soggetti di studio della
pedagogia
Riflessioni epistemologiche sulla pedagogia: dai fini alle strategie dell'educazione
Il profilo professionale dell'educatore: dalla normativa alle aree di lavoro
Le competenze pedagogiche tra teoria e prassi
Meta competenze e competenze pedagogiche trasversali
Competenze pedagogiche di base
La gestione della relazione educativa in contesti educativi e formativi
La dimensione della cura educativa
Dalla progettualità alla progettazione in contesti complessi
La progettazione partecipata e le relazioni in comunità
Cooperazione e collaborazione tra scuole, famiglie e territori
Analisi critica di esperienze progettuali e dimensioni partecipative
Le attività di cura nel nido d'infanzia
Ambienti, routine e dimensioni interculturali dell'educazione con contenuti specifici sull'infanzia 0-3 anni.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) L. Milani Competenza pedagogica e progettualità educativa. Nuova edizione riveduta e corretta ELS La Scuola, Brescia, 2017 » Pagine/Capitoli: pp. 107-202
  • 2.  (A) V. Iori (a cura di) Educatori e pedagogisti. Senso dell'agire educativo e riconoscimento professionale Erickson, Trento, 2018 » Pagine/Capitoli: pp. 9-71 e pp. 97-110
  • 3.  (A) E. Catarsi, E. Freschi (a cura di) Le attività di cura nel nido d'infanzia Junior, Bergamo, 2013 » Pagine/Capitoli: pp. 11-139
  • 4.  (A) L. Cadei, R. Deluigi, J.-P. Pourtois Fare per, fare con, fare insieme. Progetti di cittadinanza tra scuole e famiglie Junior, Bergamo, 2017 » Pagine/Capitoli: 9-110
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma del corso e di esame coincidono: si specifica, quindi, che il programma indicato è valido sia per studenti frequentanti sia per studenti non frequentanti
Il programma da 8 CFU è costituito da tutti i testi adottati.

Metodi didattici
  • Durante il corso sono previste le seguenti metodologie didattiche:
    - lezioni frontali dialogate;
    - esercitazioni in gruppo e condivisione in plenaria;
    - attivazione di cineforum inerenti gli argomenti trattati;
    - incontri e seminari con esperti del settore;
    - analisi di progetti educativi e formativi realizzati sul territorio nazionale e
    internazionale.
Modalità di valutazione
  • Durante il percorso sarà possibile sostenere una prova scritta intermedia semi-
    strutturata (domande con risposta aperta e/o multipla) in cui verranno
    approfonditi gli argomenti trattati nella prima parte del corso con particolare
    attenzione all'acquisizione delle linee teoriche e del lessico pedagogico.
    Al termine del corso ci sarà una prova scritta semi-strutturata (domande con risposta aperta e/o multipla) cui gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito il linguaggio della pedagogia generale, applicandolo in modo critico ai contenuti previsti nel programma.
    Il criterio di misurazione dell'apprendimento è il voto espresso in trentesimi e la
    sua formulazione terrà conto delle conoscenze relative ai contenuti proposti, del
    livello di approfondimento dei temi di studio, dell'appropriatezza del lessico
    specifico, della chiarezza espositiva, della capacità critica e argomentativa.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

nessuna

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

nessuna