Filosofia morale i - Lettorato 2 su classici

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 3
  • Ore 21
  • Classe di laurea L-5
Silvia Pierosara / Professore a contratto
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

Gli studenti acquisiranno una preparazione che consenta loro di collocare il pensiero morale
kantiano, così come esso emerge nella "Fondazione della metafisica dei costumi", all'interno della
storia della filosofia morale e della sua specifica concettualità. Attraverso la lettura e l'analisi
dell'opera, gli studenti eserciteranno e rafforzeranno inoltre la capacità di riconoscere i passaggi
salienti di un'argomentazione filosofica.

Programma del corso

1) Genesi e struttura della "Fondazione della metafisica dei costumi"; il problema della libertà;
2) Il passaggio dalla comune conoscenza morale di ragione alla conoscenza filosofica;
3) Il passaggio dalla filosofia morale popolare alla metafisica dei costumi;
4) Imperativo ipotetico e categorico;
5) Le tre formulazioni dell'imperativo categorico;
6)La persona come fine in sé e il regno dei fini;
7) Autonomia ed eteronomia;
8) Il passaggio dalla metafisica dei costumi alla critica della ragione pura pratica.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Immanuel Kant Fondazione della metafisica dei costumi Laterza, Roma-Bari, 2009
  • 2.  (A) G. Tomasi Identità razionale e moralità. Studio sulla Fondazione della metafisica dei costumi di Immanuel Kant Verifiche, Trento, 1991
  • 3.  (C) A. Guerra Introduzione a Kant Laterza, Roma-Bari, 2010
  • 4.  (C) L. Baccelli, A. Fabris (a cura di) A partire da Kant. L'eredità della Critica della ragion pratica FrancoAngeli, Milano, 1989
  • 5.  (C) J. Timmerman (a cura di) Kant's Groundwork of the Metaphysics of Morals: A Critical Guide Cambridge University Press, Cambridge, 2009
Metodi didattici
  • Lezione frontale, lettura e analisi guidata del testo.
Modalità di valutazione
  • La prova orale prevede tre parti: illustrare in modo esaustivo il contesto storico-culturale e filosofico in cui si collocano autore e opera; delineare in modo preciso e completo struttura, contenuti e obiettivi dell'opera esaminata; commentare in modo analitico un brano particolarmente significativo dell'opera evidenziandone struttura argomentativa e nuclei teoretici fondamentali ed esplicitandone il significato e la rilevanza nell'economia dell'opera.
    Il voto sarà assegnato sulla base di quattro criteri: conoscenza del contesto storico-culturale e filosofico dell'autore e dell'opera (25%); padronanza di struttura, contenuti e obiettivi dell'opera esaminata (25%); capacità di analisi e collegamento rispetto a un brano particolarmente significativo dell'opera (25%); capacità di utilizzare la terminologia filosofica appropriata (25%).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Tedesco

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna