Storia moderna - Storia della mondializzazione in eta' moderna

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-36
Sabina Pavone / Professoressa di ruolo - II fascia / Storia moderna (M-STO/02)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenza scolastica della storia moderna.
Conoscenza di base della lingua inglese

Obiettivi del corso

Il corso, che costituisce un modulo di 8 CFU all'interno di un esame da 12 CFU
integrato con Introduzione alla storia del pensiero politico, mira ad approfondire la
storia globale dell'età moderna (Asia, Africa, America, Europa e Mediterraneo) e ad
analizzare le tappe della mondializzazione e dell'ascesa dell'Europa dal XV al XVIII
secolo.
Si attende che gli studenti, grazie alla lettura dei libri di testo e all'ascolto delle
lezioni, comprendano i conflitti e le relazioni globali del passato sapendo leggere la
politica del presente alla luce della lunga durata della storia.

Programma del corso

La storia globale nella prima modernità
I temi della storia globale
I limiti della storia globale
Le scritture europee della storia del mondo
Gli imperi territoriali asiatici
La formazione degli imperi portoghese e spagnolo
Il continente africano e la tratta degli schiavi
I nuovi imperi: Olanda, Francia e Gran Bretagna nel mondo
Scambi religiosi e culturali tra "vecchio" e "nuovi mondi"
L'egemonia inglese, le guerre nel mondo e l'economia globale
I Lumi e l'incontro con l' "altro"
Le Rivoluzioni atlantiche

- Si prevedono attività di approfondimento di temi di comune interesse con il modulo di "Introduzione alla storia del pensiero politico" e con il corso di "Storia delle istituzioni politiche".

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Charles H. Parker Relazioni globali nell'età moderna Il Mulino, Bologna, 2012 » Pagine/Capitoli: 282
  • 2.  (A) Serge Gruzinski La macchina del tempo. Quando l'Europa ha iniziato a scrivere la storia del mondo Raffaello Cortina Editore, Milano, 2018 » Pagine/Capitoli: 300
  • 3.  (A) Marco Bellabarba - Vincenzo Lavenia (a cura di), Introduzione alla storia moderna Il Mulino, Bologna, 2018 » Pagine/Capitoli: 1, 3-9, 17-20, 23-24, 26, 28-33, 35-37
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Coloro che frequentano porteranno all'esame i testi di Parker (per intero), Gruzinski (per intero), Bellabarba-Lavenia (capp. 1, 17-20, 23-24, 26, 35-37). Coloro che non frequentano porteranno del volume di Bellabarba-Lavenia anche i capp. 3-9 e 28-33.

Si comunica che dal primo appello d'esame dell'a.a. 2019-2020
(GENNAIO) le e gli studenti che abbiano nel proprio piano di studi
Storia moderna da 12 cfu dovranno obbligatoriamente sostenere prima il
Modulo di Introduzione alla Storia del pensiero politico con la prof.
Persano (4 cfu) e solo dopo quello di Storia della mondializzazione (8
cfu) con la prof. Pavone.
Per ragioni di corretta verbalizzazione, non saranno dunque accettate
deroghe a tale impostazione".

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Visione di materiali iconografici e a stampa, con analisi delle fonti
Modalità di valutazione
  • Nel colloquio saranno poste allo studente domande tese ad accertare:
    - l'efficacia espositiva e l'uso del linguaggio della disciplina;
    - l'acquisizione delle conoscenze dei quadri fondamentali della storia moderna;
    - le competenze di rielaborazione critica dei contenuti appresi che si sostanziano:
    nella capacità dello studente di saper individuare i nessi storici e nella capacità di
    stabilire relazioni tra i diversi aspetti della storia dell'età moderna (politici,
    economici, sociali, religiosi e culturali); nella lettura critica delle fonti; nell'essere in
    grado di riconoscere l'evoluzione del linguaggio in una prospettiva di lungo periodo.
    La valutazione complessiva sarà ottenuta dall'analisi dei seguenti indicatori:
    . correttezza e proprietà nell'uso del linguaggio (fino a 10/30)
    . correttezza e completezza delle conoscenze (fino a 10/30)
    . capacità di elaborazione critica delle conoscenze (fino a 10/30)
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese, francese