Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Mazzoni Sara Didattica 2019/2020 Traduzione per la comunicazione internazionale - lingua russa

Traduzione per la comunicazione internazionale - lingua russa - Mod. a

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-38
Sara Mazzoni / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Competenza linguistica del russo pari o superiore al livello B1 del QCEFR e della certificazione internazionale del russo come lingua straniera (TRFL). Buona conoscenza dell'italiano scritto e delle sue varianti stilistiche a seconda del contesto. Conoscenze di base in materia di teoria e pratica della traduzione.

Obiettivi del corso

Con il modulo a) del corso lo studente imparerà a individuare le principali caratteristiche linguistiche (lessicali, stilistiche, pragmatiche, grammaticali) del discorso politico istituzionale e dei media d'informazione russi. Il modulo mira al consolidamento delle potenzialità traduttive sul piano teorico e all'ampliamento del bagaglio lessicale relativamente alle tematiche trattate.
Questa prima parte del corso è propedeutica alla frequentazione del modulo b).

Programma del corso

Al fine di fornire gli adeguati strumenti linguistici e contestuali, il corso verterà in primo luogo su temi politici e a carattere economico-sociale: l'organizzazione politica e istituzionale della Federazione Russa, le principali forze politiche presenti al suo interno e i suoi rapporti con l'estero, i principali mezzi d'informazione russi e il loro ruolo nel dibattito contemporaneo. In secondo luogo, la riflessione si concentrerà su due tipologie di linguaggi settoriali, talvolta strettamente interconnesse tra loro: il discorso politico istituzionale e il linguaggio dei media d'informazione russi.
Qualunque tipo di discorso politico mira generalmente alla conquista o alla conservazione del potere da parte un individuo o di un gruppo attraverso le strategie di persuasione messe in atto dall'oratore. Di conseguenza, esso si pone l'obiettivo di influenzare le scelte degli uditori, stimolandone le sfere intellettuale ed emotiva e interpretandone le necessità sociali ed economiche, nonché il sistema di valori di riferimento. Oltre a delineare le caratteristiche generali del discorso politico, il corso si concentrerà sul caso specifico del linguaggio di Vladimir Putin e sulle principali strategie comunicative messe in atto dal presidente russo nelle sue apparizioni pubbliche.
Per quanto riguarda lo studio dei mezzi d'informazione russi, durante il corso saranno presi in considerazione sia le principali agenzie di stampa e testate giornalistiche tradizionali, sia i nuovi mezzi d'informazione di massa, costituiti da riviste online e social media, attraverso i quali il discorso politico esce oggi dalla sua tipica sfera istituzionale. Durante il corso sarà possibile osservare il modo in cui la comunicazione cambia e si adatta in base al medium: la maggiore possibilità di selezionare le informazioni da trasmettere secondo criteri più o meno realistici, il potere offerto al pubblico di intervenire e commentare gratuitamente e in diretta gli avvenimenti, ma anche di vagliare le fonti sulla base delle proprie convinzioni e necessità sociali.
Al fine di arricchire e consolidare il lessico specialistico relativo a queste tematiche, durante il corso saranno presi in considerazione studi di carattere teorico in lingua russa.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Antonova Z.G. Perechod ekonomiki Rossii na innovacionnyj put' razvitija Izvestija Tomskogo politechniceskogo universiteta, t. 322, n. 6, Tomsk, 2013 » Pagine/Capitoli: 26-32
  • 2.  (A) Apokova D.P. Strategii i taktiki politiceskogo diskursa Vestnik Nizegorodskogo Universiteta im. N.L. Lobaceskogo, n.6 (1) , Niznij Novgorod, 2013 » Pagine/Capitoli: 403-409
  • 3.  (A) Basko N.V. Obsuzdaem global'nye problemy, povtorjaem russkuju grammatiku Russkij jazyk kursy, Mosca, 2010
  • 4.  (A) Arutjunova N.D. «Diskurs», in Lingvisticeskij enciklopediceskij slovar' Sovetskaja Enciklopedia, Moskva, 1990
  • 5.  (A) Serio P. Russkij jazyk i sovetskij politiceskij diskurs: analiz nominacij, in P. Serio (red.), Kvadratura smysla Progress, Mosca, 2002
  • 6.  (A) Scerbakova I.V. Osobennosti perevoda ekonomiceskich tekstov https://cyberleninka.ru/article/n/osobennosti-perevoda-ekonomicheskih-tekstov/viewer , -, 2000
  • 7.  (C) Gudkov L., Zaskavskij V. La Russia da Gorbacev a Putin Il Mulino, Bologna, 2010
  • 8.  (C) Moskvitina L. V mire novostej Zlatoust, San Pietroburgo, 2009
  • 9.  (C) Nasmetdinova I.S., Lebedeva S.E. «Novye SMI» v sovremennom media-diskurse https://cyberleninka.ru/article/n/novye-smi-v-sovremennom-mediadiskurse/viewer, Mosca, 2018
  • 10.  (C) Trifone P. (a cura di) Lingua e identità. Una storia sociale dell'italiano Carocci, Roma, 2009
Metodi didattici
  • Lezioni frontali in cui si esamineranno e tradurranno testi in lingua russa di carattere teorico sugli argomenti oggetti del corso. A tal fine sarà condivisa una cartella Dropbox, in cui verranno caricati i singoli contributi e i testi da analizzare in aula.
    Il metodo frontale sarà accompagnato da un costante confronto e dalla discussione in aula delle varie proposte traduttive, a cui si affiancheranno lo studio individuale e attività seminariali da svolgersi in gruppi.
    Strumentazione adottata: testi su supporto cartaceo, strumenti multimediali (YouTube, canali online di informazione di massa, videoproiettore).
Modalità di valutazione
  • L'esame consiste in una prova scritta dal russo all'italiano sui lemmi specialistici analizzati e tradotti in aula.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Russo

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Russo

  Torna alla scheda
Calendario
  Materiali didattici