Metodologie di filosofia teoretica - Mod. 2 - teorie del metodo

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Sergio Labate / Professore di ruolo - II fascia / Filosofia teoretica (M-FIL/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

Gli studenti acquisiranno una preparazione che consenta loro di muoversi e utilizzare
alcune interpretazioni contemporanee del pensiero moderno. Acquisiranno inoltre
concetti fondamentali per poter comprendere le metodologie filosofiche
contemporanee e, in modo particolare, acquisiranno la capacità di costruzione di
un'analisi critico-teorica della filosofia classica.

Programma del corso

Dialettica e verità del mondo. Bloch e la modernità

Il corso si muove da una precomprensione teoretica: che il novecento rende esplicito
ciò che era implicito e necessario nelle teorie dialettiche precedenti. Questo
presupposto reso esplicito consiste - nella filosofia di Ernst Bloch - nel riconoscimento
di un intreccio formalmente ineludibile tra metodo dialettico e facoltà della speranza.
Proprio per cogliere plasticamente questo passaggio, il corso si occuperà da un lato
dell'interpretazione di Bloch di autori della modernità (Kant, Hegel, Marx) e, d'altro
lato, della rielaborazione della categoria del mondo nel volume Experimentum mundi.
Il corso sarà suddiviso in due moduli.

Primo modulo (lezioni frontali):
a. una prima parte sarà dedicata all'interpretazione blochiana della modernità,
attraverso un approfondimento di alcune parti dell'opera Spirito dell'utopia per ciò
che attiene Kant; di alcune parti dell'opera Soggetto Oggetto. Commento a Hegel; di
alcune parti dell'opera Su Marx.
b. Una quarta parte sarà dedicata alla trasformazione della categoria filosofica di
Mondo, attraverso la lettura di alcune parti del testo di Bloch Experimentum Mundi.

Secondo modulo (lezioni seminariali):
a. Una prima parte sarà dedicata alla lettura e all'analisi condivisa di alcune parti
de Il principio Speranza.
b. Una seconda parte sarà dedicata alla lettura di alcuni saggi recentissimi (anche
in lingua inglese) dedicati all'opera di Ernst Bloch.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) E. Bloch Soggetto - Oggetto. Commento a Hegel il Mulino, Bologna, 1982 » Pagine/Capitoli: parti scelte (non più di 100 pagine)
  • 2.  (A) E. Bloch Spirito dell'utopia Sansoni, Milano, 2004 » Pagine/Capitoli: 224-240
  • 3.  (C) M. Bianco Dialettica e speranza. Bloch interprete di Hegel Franco Angeli, Milano, 2007
  • 4.  (C) G. Cunico Critica e ragione utopica. A confronto con Habermas e Bloch Marietti, Genova, 1988
  • 5.  (C) P.Thompson - S. Zizek (edd.) The Privatization of Hope: Ernst Bloch and the Future of Utopia Duke University, Durham, 2013 » Pagine/Capitoli: un saggio a scelta
  • 6.  (C) E. Bloch La filosofia di Kant Mimesis, Milano, 2010
  • 7.  (A) E. Bloch Per Marx il Mulino, Bologna, 1972 » Pagine/Capitoli: saggi scelti (non più di 50 pagine)
  • 8.  (C) Ernst Bloch Il principio speranza Garzanti, Milano, 2005 » Pagine/Capitoli: passi scelti
  • 9.  (A) E. Bloch Experimentum Mundi Queriniana, Brescia, 2000 » Pagine/Capitoli: parti scelte (non più di 150 pagine)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

- il programma d'esame sarà sulle parti scelte dei libri 1,2,7,9 (per non più di 300 pagine complessive).
- la parti scelte dai libri 3, 5, 6 e 8 saranno oggetto di lavoro seminariale. Esclusivamente per chi frequenta le lezioni seminariali e produrrà una tesina scritta il programma sarà solo sui libri 1 e 9.
- le parti scelte del libro 9 saranno messe a disposizione dal docente, essendo il volume fuori commercio.

Metodi didattici
  • lezioni frontali
    gruppi di lavoro
    seminari
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento finale è orale. Essa sarà tesa ad accertare:
    1. la conoscenza teorica sugli argomenti trattati a lezione,
    2. la capacità di sintesi;
    3. la capacità argomentativa;
    4. la capacità di rielaborazione dei contenuti appresi e di applicazione delle
    nozioni
    acquisite,
    5. il livello di approfondimento dei temi oggetto di studio;
    6. l'uso appropriato del linguaggio specifico della disciplina.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

  Torna alla scheda
Calendario
 Notizie
  Materiali didattici
  • programma definitivo

    programma definitivo d'esame

  • teorie del metodo: calendario didattico complessivo (aggiornato al 19 febbraio 2018)

    è in linea - tra gli allegati della pagina del corso in oggetto - il calendario didattico complessivo delle lezioni. Si prega di prestare particolare attenzione sia agli orari sia alle aule predisposti per le lezioni stesse. Si avvisa che, per facilitare la comprensione degli studenti, gli orari sono forniti al netto dei quarti d'ora accademici, dunque vanno intesi in senso effettivo. Si invita caldamente a consultare con frequenza tale calendario per venire a conoscenza di eventuali (e non auspicabili) variazioni.