Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Metodologie di filosofia teoretica - Mod. 2 - teorie del metodo

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Sergio Labate / Professore di ruolo - II fascia / Filosofia teoretica (M-FIL/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

Gli studenti acquisiranno una preparazione che consenta loro di utilizzare alcune
interpretazioni contemporanee del pensiero moderno. Acquisiranno inoltre concetti
fondamentali delle metodologie filosofiche contemporanee. Tra i risultati di
apprendimento attesi si segnala il rafforzamento delle seguenti competenze
trasversali specifiche:
1. Attraverso il confronto teorico con autori differenti gli studenti potranno sviluppare
flessibilità cognitiva; metodo di ricerca; capacità di analisi; capacità di sintesi
(coordinando le differenti prospettive studiate);
2. Attraverso il metodo del lavoro di gruppo che approfondirà in modo particolare
alcune tendenze culturali e sociali del tema dell'alienazione nell'età contemporanea,
gli studenti avranno modo di sviluppare in modo particolare le seguenti capacità:
capacità di confrontare interpretazioni; capacità di assumere prospettive differenti;
capacità di condurre simulazioni di scenario.

Programma del corso

Titolo:
II lavoro, la salvezza, la secolarizzazione. L'utopia moderna del lavoro come dispositivo di salvezza.


Profilo del corso:
Il corso - in continuità col Modulo 1 di Metodologie di Filosofia teoretica - prende avvio dalla tesi della legittimità e della centralità della questione della salvezza per la filosofia. In particolare, si tratta di riconoscere che nel processo di secolarizzazione operato dal moderno, il lavoro ha svolto una funzione centrale come dispositivo capace di redistribuire la salvezza, a partire dalla sua aporia moderna fondamentale: da un lato esso è intrinsecamente alienato - per il fatto stesso di essere salariato - dall'altro lato è ciò che può restituire dignità.
In questo modo la questione del lavoro finisce per riprodurre tutta l'ambiguità del progetto della modernità in rapporto al tema della salvezza. Attraverso il lavoro la società può autotrascendersi, liberandosi della trascendenza teologica ma riproducendo questa stessa trascendenza nella proiezione immanente della teologia politica.

Il corso sarà suddiviso in due moduli.

Primo modulo (lezioni frontali):
a. Lettura e commento delle pagine dei Manoscritti economico-filosofici di Marx dedicata al concetto di "Lavoro alienato".
b. Lettura e commento di alcune pagine di Max Weber dedicate al tema del Beruf.
c. Lettura e commento di alcune pagine di Arendt dedicate al concetto di lavoro e alla sua piega moderna.
d. Lettura e commento di alcune pagine di Gorz dedicate alla metamorfosi del lavoro moderno.

Secondo modulo (lezioni seminariali):
Verranno approfonditi alcuni testi antologici contenuti nella Storia antologica sulla Filosofia del lavoro a cura di Antimo Negri.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) K. Marx Manoscritti economico-filosofici del 1844 Einaudi, Torino, 2004 » Pagine/Capitoli: pp. 11-82
  • 2.  (A) M. Weber L'etica protestante e lo spirito del capitalismo Rizzoli, Milano, 2014 » Pagine/Capitoli: pagine scelte
  • 3.  (A) H. Arendt Vita activa. La condizione umana Bompiani, Milano, 2000 » Pagine/Capitoli: pp. 7-17; 58-96; 183-242
  • 4.  (A) W. Benjamin Capitalismo come religione il Melangolo, Genova, 2013 » Pagine/Capitoli: pp. 41-50
  • 5.  (A) A. Gorz La metamorfosi del lavoro Bollati Boringhieri, Torino, 1992 » Pagine/Capitoli: pagine scelte
  • 6.  (A) A. Negri (ed.) Filosofia del lavoro. Storia antologica Marzorati, Milano, 1980 » Pagine/Capitoli: pagine scelte
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

- Il testo 1 sarà preso in considerazione esclusivamente nelle parti che non saranno oggetto di studio nel Mod. 1 Teorie della verità (più in particolare sarà preso in considerazione soltanto il Primo manoscritto).
- Le pagine dei testi 4,5,6 saranno messe a disposizione dal docente.
- Il testo 6 sarà oggetto delle lezioni seminariali.
- Il totale delle programma d'esame non supererà le 300 pagine.
- Si raccomanda di prendere visione del programma definitivo che sarà pubblicato durante il periodo del corso.

Metodi didattici
  • lezioni frontali
    gruppi di lavoro
    seminari
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento finale è orale. Essa sarà tesa ad accertare:
    - 30%: la conoscenza teorica sugli argomenti trattati a lezione,
    - 30%: la capacità di sintesi, la capacità argomentativa; la capacità di rielaborazione
    dei contenuti appresi e di applicazione delle nozioni acquisite,
    - 30%: il livello di approfondimento dei temi oggetto di studio;
    - 10%: l'uso appropriato del linguaggio specifico della disciplina.