Teoria della traduzione

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea LM-37
Silvia Vecchi / Professore a contratto
Prerequisiti

Conoscere i fondamenti della metodologia di analisi testuale e analisi del discorso

Obiettivi del corso

- Conoscere le prospettive teoriche della traduzione;
- Individuare le correlazioni fra contesti e scelte traduttive, fra principi e aspetti della dimensione culturale della traduzione;
- Riconoscere gli aspetti retorici dei testi in relazione ai generi testuali, alle varietà, ai registri di lingua, alle specificità culturali stratificate nei testi;
- Perfezionare competenze linguistiche e telematiche.

Programma del corso

Titolo
L'uno e il molteplice. Contesti, approcci e prospettive nella prassi traduttiva

Nell'ambito di una riflessione sulla traduzione come atto di mediazione fra lingue e culture, il corso si propone di approfondire, attraverso lo studio di più tipologie di testi in più lingue, teorie, approcci e strategie, con particolare attenzione ai processi di interpretazione e di analisi linguistico-semiotica.

Contenuti:
La traduzione come disciplina, la traduzione come interdisciplina; i "Translation studies", contesti e ambiti disciplinari; teorie, strategie e approcci traduttivi; traduzione e genere; traduzione e studi postcoloniali; il ruolo del traduttore; la ricerca nell'ambito dei "Translation studies".




Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) H. Bhabha The location of culture Routledge, London, 1994
  • 2.  (C) R.M. Bollettieri, E. Di Giovanni Oltre l'Occidente. Traduzione e alterità culturale Bompiani, Milano, 2009
  • 3.  (A) P. Diadori Teoria e tecnica della traduzione. Strategia, testi e contesti Le Monnier - Mondadori , Firenze, 2012
  • 4.  (A) U. Eco Dire quasi la stessa cosa Bompiani, Milano, 2003
  • 5.  (C) L. Venuti Gli scandali della traduzione Guaraldi, Rimini, 2004
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

NOTE
1) All'inizio del corso verranno precisati i seguenti punti:
- le competenze da raggiungere al termine del corso;
- l'articolazione dell'insegnamento (obiettivi formativi, approcci, contenuti);
- le modalità di svolgimento dell'esame orale;
- la bibliografia, le letture di approfondimento.

2) Ulteriore materiale utile per la preparazione dell'esame orale sarà fornito nel corso delle lezioni.

3) Al termine del corso, sarà messa a disposizione degli studenti una dispensa completa del materiale di studio.

*Per MATERIALE DI STUDIO si intende l'insieme dei riferimenti bibliografici (testi adottati e testi consigliati) e dei documenti presi in esame nel corso delle lezioni.

Metodi didattici
  • Articolato in lezioni frontali dialogate, il corso prevede momenti laboratoriali volti alla riflessione su punti specifici della prassi traduttiva attraverso esercitazioni e lavori di gruppo, con consegne mirate all'analisi delle correlazioni fra contesti e scelte traduttive, fra principi e aspetti della dimensione culturale della traduzione nonché all'approfondimento critico sul rapporto tra prassi traduttiva e risorse multimediali per la traduzione.
Modalità di valutazione
  • L'esame finale orale è finalizzato ad accertare la conoscenza dell'argomento del corso, capacità traduttive e capacità critiche di analisi. Consiste nella presentazione dei concetti, degli approcci, delle problematiche affrontate e nell'individuazione degli elementi testuali, linguistico-semiotici e discorsivi specifici dei documenti presi in esame a lezione.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese, inglese, spagnolo

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

francese, inglese