Didattica della geografia

  • A.A. 2014/2015
  • Ore 30
Simone Betti / Professore di ruolo - II fascia / Geografia (M-GGR/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Capacità e spirito di osservazione e ascolto. Inclinazione allo studio e all'approccio interdisciplinari. Disponibilità di un atlante geografico.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire gli strumenti teorici e applicativo-didattici della geografia e farne chiavi di lettura per la realtà delle delle entità regionali, delle macro-regioni e dei rapporti tra i gruppi umani e l'ambiente. Particolare attenzione viene rivolta alla geografia umana, ai movimenti migratori, allo sviluppo urbano, alla
localizzazione delle attività produttive, all'organizzazione e alla pianificazione
territoriale.

Programma del corso

Le basi concettuali della didattica della geografia;
Gli strumenti linguistico-letterari;
Il materiale statistico, cartografico e iconico;
L'insegnamento della geografia in Italia;
Progettare attività didattiche di geografia.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) ROCCA G., Il sapere geografico tra ricerca e didattica Pàtron, Bologna, 2011 » Pagine/Capitoli: capitoli 1-5
  • 2.  (A) BETTI S. Great Lakes e St Lawrence Seaway Loffredo, Napoli, 2011 » Pagine/Capitoli: Capitoli 1-5; i box e l'apparato iconico non saranno oggetto d'esame. Il testo va inteso come lettura obbligatoria. I contenuti saranno utilizzati per simulazioni didattiche.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Eventuali ulteriori informazioni saranno inserite nella scheda docente sia per coloro che non frequentano le lezioni sia per gli studenti online.

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo
    - Analisi di studi di caso
    - Il corso sarà affiancato da simulazioni didattiche (individuali e di gruppo) con lo scopo di offrire a ciascun studente la possibilità di misurarsi con la progettazione di soluzione autonome alla sperimentazione didattica.
Modalità di valutazione
  • La modalità di valutazione è duplice e prevede:
    - una parte a basso livello di strutturazione (colloquio orale) che verrà valutata in base alla correttezza delle informazioni e alla loro completezza, alle conoscenze, alla
    padronanza del linguaggio della geograficità.
    - una parte semistrutturata: strutturazione di attività di ricerca ed elaborazione di progetti didattici (precedentemente presentate e discusse con il docente).

    I criteri di valutazione terranno conto della capacità di rielaborazione
    critica delle informazioni, della chiarezza espositiva e della proprietà del linguaggio disciplinare.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese