Simone Sisani

Simone Sisani

Professore a contratto
  • E-mail simone.sisani@unimc.it
 

Simone Sisani (Perugia, 1969), allievo di Filippo Coarelli, si laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Perugia nel 1997 e consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Storia Antica presso l’Università di Pisa nel 2003; nel 2014 consegue l’abilitazione scientifica nazionale per l'accesso al ruolo dei professori universitari, seconda fascia (associati), per i settori 10/D1 (Storia Antica) e 10/A1 (Archeologia).
La sua attività di ricerca si è concentrata inizialmente sulla storia e l’archeologia dell’Umbria preromana e romana, cui ha dedicato vari contributi scientifici relativi a singoli centri (Gubbio, Bevagna, Spello, Terni) e a questioni storiche di respiro più ampio (lo sviluppo della forma urbana, la cultura epigrafica locale, la romanizzazione). Successivamente ha esteso i suoi interessi al fenomeno della romanizzazione in area italica, analizzato in ottica epigrafico-linguistica ed istituzionale. Ultimamente si dedica allo studio delle strutture amministrative locali dell’impero romano, con particolare riguardo agli assetti istituzionali delle aree coloniali in età medio- e tardo-repubblicana, agli aspetti ideologici della colonizzazione romana e ai fondamenti giuridici dell’autonomia municipale. A tali temi di ricerca associa un più generale interesse per l'epigrafia latina, in particolare di età repubblicana, e etrusco-italica, sfociato nell'edizione e nella rilettura di numerosi testi.
All’attività di ricerca in ambito storico ha affiancato quella in ambito archeologico, partecipando a numerose campagne di scavo e di ricognizione in Umbria, oltre che in Emilia Romagna (Velleia, PC), in Toscana (survey del Valdarno), nel Lazio (Fregellae, FR; Forum Novum, RI), in Campania (survey del comprensorio comunale di Buccino, SA) e in Puglia (Canne della Battaglia, BA); a Roma, ha diretto per l’Università di Perugia gli scavi del tempio di Nettuno in Circo (2001) e nell’area di Villa Rivaldi al Colosseo (2002). Dal 2003 al 2008 ha diretto sul campo gli scavi archeologici condotti dall’Università di Perugia nell’area della città romana di Tadinum (Gualdo Tadino, PG); in relazione a questo progetto, dal 2007 al 2011 è stato assegnista di ricerca presso l’Università di Perugia.
Ha collaborato all’allestimento di musei e mostre; con Filippo Coarelli ha curato la realizzazione dell’Antiquarium Comunale di Otricoli (2000), delle sezioni romane del Museo Archeologico Comunale di Terni (2004) e del Museo Civico della Rocca Flea di Gualdo Tadino (2016), della mostra di Norcia Nursia e l'ager Nursinus: un distretto sabino dalla praefectura al municipium, promossa in occasione del Bimillenario Vespasianeo (2009).
Collabora in campo editoriale con le case editrici Laterza – per i cui tipi ha scritto la nuova edizione della guida archeologica Umbria Marche (2006) e ha curato l’apparato illustrativo della nuova edizione della guida archeologica Roma di Filippo Coarelli (2008) – e Quasar; dal 2001 è nel comitato di redazione della rivista scientifica Eutopia (Edizioni Quasar, Roma), diretta da Adriano La Regina.
Partecipa regolarmente come relatore a convegni nazionali ed internazionali ed è autore di numerosi contributi scientifici (articoli e monografie) di carattere storico, archeologico, epigrafico e giuridico.

Informazione non pervenuta

  • L-ANT/03 - Storia romana
  • L-ANT/06 - Etruscologia e antichità italiche
  • L-ANT/07 - Archeologia classica
  • L-ANT/09 - Topografia antica
  • L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina
  • IUS/18 - Diritto romano e diritti dell'antichità
Informazione non pervenuta
Lingua Conoscenza
Italiano Madre lingua
Inglese Buono
Spagnolo (internazionale) Buono
Francese Elementare
Tedesco Elementare
Aree: Italia
Paesi: Italia
Informazione non pervenuta
  • Informazione non pervenuta
Informazione non pervenuta
  • Informazione non pervenuta
  • Informazione non pervenuta