Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Taralli Stefania Didattica 2017/2018 Fondamenti e metodi per l'analisi empirica nelle scienze sociali

Fondamenti e metodi per l'analisi empirica nelle scienze sociali

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 5
  • Ore 25
  • Classe di laurea L-39
Stefania Taralli / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Conoscenze matematiche e geometriche di base.
Conoscenze informatiche di base.

Obiettivi del corso

Obiettivo del corso è l'acquisizione di conoscenze teoriche e metodologiche di base per l'analisi quantitativa nell'ambito degli studi empirici dei fenomeni sociali. L'apprendimento delle conoscenze oggetto del corso implica anche l'uso di software dedicati per l'analisi dei dati. Al termine del corso lo studente dovrebbe essere in possesso delle conoscenze fondamentali circa la metodologia dell'analisi empirica nella ricerca sociale, con particolare riguardo ai metodi quantitativi oggetto del corso, e dovrebbe essere in grado di comprendere e discutere analisi empiriche dei fenomeni sociali condotte con quei metodi.

Programma del corso

a) Analisi empirica nelle scienze sociali: il disegno della ricerca, la rilevazione delle informazioni e le fonti dei dati. Metodi quantitativi, qualitativi e misti.
b) L'analisi quantitativa dei dati per la sintesi dei fenomeni: analisi monovariata e bivariata. Misure delle relazioni tra caratteri. Gli indicatori statistici.
c) Tecniche di analisi delle relazioni tra variabili cardinali: analisi della correlazione e della regressione lineare.
d) Tecniche di analisi delle relazioni tra variabili cardinali e categoriali (cenni).

Le lezioni vengono erogate attraverso l'utilizzo di slide e di eventuali altri materiali che saranno resi disponibili sulla pagina del corso.
Per la preparazione dell'esame, gli studenti dovranno approfondire gli argomenti trattati a lezione mediante tutti i materiali, eventualmente anche in lingua straniera, utilizzati o indicati nelle lezioni (testi, diapositive, ecc.)
In ogni caso per prepararsi all'esame è indispensabile utilizzare i testi a scelta tra quelli consigliati o un qualsiasi altro testo che contenga gli argomenti indicati nel programma.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) H.M. BLALOCK Jr Statistica per la ricerca sociale Il Mulino, Bologna, 2011 » Pagine/Capitoli: Capitolo 17 - Correlazione e regressione (I), pp. 477-515;
  • 2.  (C) Piergiorgio Corbetta La ricerca sociale: metodologia e tecniche - Vol. II. Le tecniche quantitative Il Mulino, Bologna, 2003 » Pagine/Capitoli: Tutto il testo di circa 352 pagine, ad eccezione del capitolo 5 (la tecnica delle scale).
  • 3.  (C) Piergiorgio Corbetta La ricerca sociale: metodologia e tecniche - Vol. IV. L'analisi dei dati Il Il Mulino, Bologna, 2003 » Pagine/Capitoli: il testo di circa 288 pagine, ad eccezione del capitolo 5 (la tecnica delle scale).
  • 4.  (C) P. Corbetta, G.Gasperoni, M.Pisati Statistica per la ricerca sociale Il Mulino, Bologna, 2001 » Pagine/Capitoli: In alternativa ai testi 2) e 3). Tutto il testo di circa 300 pagine, ad eccezione del capitolo 10 (Inferenza statistica e campionamento).
Metodi didattici
  • Lezioni frontali, anche con uso di slides, ed esercitazioni su casi reali mediante mediante analisi di casi studio.
    Studio e discussione di ricerche, anche della letteratura straniera (in inglese), che si sono avvalse di tecniche di analisi delle relazioni tra variabili.


Modalità di valutazione
  • L'esame è orale, ma allo studente potrà essere richiesto, tra l'altro, di tracciare grafici e commentare l'output prodotto da software per l'analisi di dati.
    Gli studenti frequentanti potranno approfondire, a loro scelta, per iscritto ed entro un tempo assegnato, un tema del corso.
    I criteri di valutazione, tenuto conto degli obiettivi e dei risultati attesi, riguarderanno la capacità di inquadramento e focalizzazione nell'analisi dei problemi sociali applicando le conoscenze proposte; l'acquisizione delle tecniche di analisi delle relazioni fra fenomeni sociali; la familiarità con l'interpretazione dei risultati di ricerche empiriche condotte con le tecniche di analisi proposte.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese