Diritto della navigazione

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 8, 8(m)
  • Ore 40, 40(m)
  • Classe di laurea LMG/01, L-16(m)
Stefano Pollastrelli / Professore di ruolo - I fascia / Diritto della navigazione (IUS/06)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Si consiglia la conoscenza della materia del diritto privato.

Obiettivi del corso

Il corso intende offrire agli studenti una approfondita conoscenza dei principali
istituti del diritto della navigazione. Gli studenti saranno in grado di leggere
autonomamente il codice della navigazione e gli altri testi normativi di riferimento e
di conoscere la giurisprudenza italiana e straniera al fine di acquisire le necessarie
tecniche per lo svolgimento delle principali attività forensi. I risultati di
apprendimento sono intesi a fare conseguire agli studenti la piena capacità di
impostare correttamente le questioni giuridiche adoperando con sicurezza concetti e
metodi.

Programma del corso

Il corso ha per oggetto l'approfondimento delle principali tematiche del diritto della
navigazione. Al riguardo si affronteranno gli aspetti riguardanti le fonti del diritto
della navigazione, i beni pubblici destinati alla navigazione, l'attività amministrativa
in materia di navigazione, il regime amministrativo della nave e dell'aeromobile,
l'esercizio della navigazione, l'impresa di navigazione, i contratti di utilizzazione, il
contratto di rimorchio e di pilotaggio, la contribuzione alle avarie comuni, i danni a
terzi sulla superficie, la disciplina dell'urto, l'assistenza e il salvataggio, il ricupero e
il ritrovamento di relitti, il diritto processuale della navigazione.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Leopoldo Tullio Breviario di diritto della navigazione Giuffrè, Milano, 2013 » Pagine/Capitoli: 340
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Per studenti frequentanti e non frequentanti:
Leopoldo Tullio, Breviario di diritto della navigazione, Giuffrè editore, Milano, 2013 (con esclusione dei capitoli: VII, XIII, XXIII, XXV, XXVI).

Per la frequenza del corso e per la preparazione dell'esame è indispensabile la conoscenza delle norme del codice della navigazione.
Si consiglia l'adozione di un codice della navigazione aggiornato.

Durante le lezioni verrano forniti materiali di consultazione per l'approfondimento di tematiche di particolare interesse ed attualità che potranno sostituire parti del programma da concordare con il Docente, tenendo conto degli specifici interessi.

Metodi didattici
  • Durante le lezioni verranno discussi e commentati i principali casi giurisprudenziali.
    Il docente organizzerà cicli di seminari per gli studenti per l'approfondimento di
    specifiche tematiche nonché esperienze sul campo (porti ed aeroporti, cantieri
    navali). In considerazione che l'insegnamento afferisce all'area di conoscenze
    specialistiche il corso si arricchirà della presenza di specialisti del settore del diritto
    della navigazione
Modalità di valutazione
  • La prova di valutazione è orale.
    Le domande sono tese ad accertare le conoscenze giuridiche da parte degli studenti,
    il grado di acquisizione degli istituti giuridici del diritto della navigazione e a
    determinare il livello di conoscenza della materia.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese