Lingua e traduzione francese ii

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea L-11
Susi Pietri / Professore di ruolo - II fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Competenze di livello medio nell'ambito della storia della letteratura francese dell'Ottocento; discreta conoscenza della lingua francese.

Obiettivi del corso

Acquisizione di competenze di livello avanzato nell'ambito della storia della letteratura francese dell'Ottocento. Consolidamento e sviluppo delle competenze traduttive e dell'analisi letteraria. Gli studenti dovranno sviluppare capacità di analisi linguistica, di traduzione, di critica testuale, di contestualizzazione storico-culturale in relazione alla letteratura francese del periodo in esame.

Programma del corso

Il "realismo" nella letteratura francese del primo e del secondo Ottocento. Il corso si suddivide in tre sezioni: 1) una prima parte introduttiva e teorica, finalizzata a illustrare i principali sviluppi, le strutture formali e narrative del romanzo "realistico"; 2) una seconda parte dedicata alla storia e alle specifiche poetiche del romanzo elaborate da diversi autori francesi del primo e del secondo Ottocento; 3) un laboratorio di traduzione di testi degli autori in esame. Si prevedono inoltre esercitazioni nell'uso delle risorse informatiche per il perfezionamento delle competenze linguistiche e per il reperimento di bibliografie e fonti letterarie primarie e secondarie.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Erich Auerbach Mimesis. Il realismo nella letteratura occidentale Einaudi, Torino, 1956 » Pagine/Capitoli: (o riedizioni successive)
  • 2.  (A) Umberto Eco Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione Bompiani, Milano, 2003
  • 3.  (A) Honoré de Balzac Illusions perdues (a cura di Philippe Berthier) Flammarion, Paris, 2007 » Pagine/Capitoli: (o altra edizione economica); tr. it.: Illusioni perdute, Milano, Garzanti, 1966 (o altra edizione economica)
  • 4.  (A) Gustave Flaubert Madame Bovary ( a cura di Jacques Neefs) Le Livre de poche, Librairie générale française, Paris, 1999 » Pagine/Capitoli: (o altra edizione economica); tr. it.: Madame Bovary, Milano, Mondadori, "Oscar Classici", 2001 (o altra edizione economica)
  • 5.  (C) Federico Bertoni Realismo e letteratura: una storia possibile Einaudi, Torino, 2007
  • 6.  (C) Walter Siti Il realismo è l'impossibile Nottetempo, Roma, 2013
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Ulteriori materiali e indicazioni bibliografiche verranno forniti nel corso delle lezioni.
Programma da 9 CFU: Erich Auerbach, Mimesis. Il realismo nella letteratura occidentale, Torino, Einaudi, 1956 (o riedizioni successive); Umberto Eco, Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione, Milano, Bompiani, 2003; H. de Balzac, Illusions perdues (a cura di Philippe Berthier), Paris, Flammarion, 2007 (o altra edizione economica); tr. it.: Illusioni perdute, Milano, Garzanti, 1966 (o altra edizione economica); G. Flaubert, Madame Bovary (a cura di Jacques Neefs), Paris, Le Livre de poche, Librairie générale française, 1999 (o altra edizione economica); tr. it.: Madame Bovary, Milano, Mondadori, "Oscar Classici", 2001 (o altra edizione economica); Federico Bertoni, Realismo e letteratura: una storia possibile, Torino, Einaudi, 2007; Walter Siti, Il realismo è l'impossibile, Roma, Nottetempo, 2013.
Programma da 6 CFU: Erich Auerbach, Mimesis. Il realismo nella letteratura occidentale, Torino, Einaudi, 1956 (o riedizioni successive); Umberto Eco, Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione, Milano, Bompiani, 2003; H. de Balzac, Illusions perdues (a cura di Philippe Berthier), Paris, Flammarion, 2007 (o altra edizione economica); tr. it.: Illusioni perdute, Milano, Garzanti, 1966 (o altra edizione economica); G. Flaubert, Madame Bovary (a cura di Jacques Neefs), Paris, Le Livre de poche, Librairie générale française, 1999 (o altra edizione economica).
Gli studenti non frequentanti dovranno integrare il programma indicato (integrale, compresi i testi consigliati) con: Anna Maria Scajola (a cura di), Il romanzo francese dell'Ottocento, Roma, Laterza, 2008; e: Raffaella Bertazzoli La Traduzione. Teorie e metodi, Roma, Carocci, 2006.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali; lezioni frontali dialogate; interventi programmati degli studenti sotto la supervisione del docente; esercitazioni in aula; traduzioni; attività laboratoriali; relazioni individuali.
Modalità di valutazione
  • Prova scritta, relazione orale, esame orale volti ad accertare: conoscenze linguistiche acquisite, competenze nell'ambito della letteratura francese e competenze traduttive. In particolare:
    La prova scritta prevede tre parti: dettato; ascolto seguito da questionario; traduzione di un testo (dall'italiano al francese).
    La prova orale prevede tre parti: l'analisi critica sulla base di quanto affrontato a lezione di un testo conosciuto; l'illustrazione e la presentazione critica di un movimento letterario, un genere letterario, un autore, un'opera letteraria; la relazione/discussione delle scelte traduttive operate nella traduzione di un testo.
    Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: conoscenza dei lineamenti della letteratura e della lingua (25% del voto); capacità di tradurre in maniera soddisfacente un testo (25% del voto); capacità di analisi critica (25% del voto); proprietà di linguaggio (25% del voto).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese.

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese.