Diritto privato e dei contratti internazionali - Diritto privato mod. a

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-18
Tiziana Montecchiari / Professoressa di ruolo - II fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti.

Obiettivi del corso

Il corso mira a fornire una compiuta conoscenza dei principi e delle regole fondamentali del Diritto privato, con particolare riferimento agli istituti che presentano una maggiore connessione con il processo economico, in modo da offrire strumenti concettuali adeguati alla formazione di laureati in Economia e Commercio Internazionale.
Il corso si propone, altresì, di fornire una conoscenza indispensabile dei principali istituti del Diritto Privato e di alcune questioni suscitate dalla regolamentazione dei contratti a carattere internazionale specie alla luce delle risposte fornite a tali questioni dal diritto dell'Unione europea e dalle pertinenti convenzioni internazionali in vigore per l'Italia e mira a fornire le abilità che vengono richieste, in questo campo, all'operatore economico impegnato nella negoziazione dei contratti in campo internazionale, nella amministrazione delle loro vicende attuative anche, eventualmente, in sede contenziosa.

Programma del corso

Parte su Diritto Privato.

Introduzione e concetti fondamentali: diritto privato e diritto pubblico.
Le fonti del diritto: la Costituzione, le leggi, i regolamenti, gli usi e la consuetudine. La giurisprudenza come fonte del diritto; l'equità; la dottrina. La norma giuridica e le sue caratteristiche.
I soggetti del diritto privato. La persona fisica., Capacità giuridica e capacità di agire. I diritti della personalità. Il fatto e l'atto giuridico. Il negozio giuridico Le situazioni giuridiche soggettive.

Contratto in generale: nozione e formazione. I rapporti giuridici preparatori. Contratto preliminare; opzione; patto di prelazione. Gli elementi essenziali del contratto. Gli elementi accidentali del contratto. Effetti e disciplina. Il recesso. La rappresentanza. Il contratto e i terzi. Il contratto per persona da nominare. La cessione del contratto. Il contratto a favore di terzi. Invalidità e rimedi: nullità e annullabilità. La simulazione. La rescissione. La risoluzione.
Contratti tipici e contratti atipici. La compravendita, il deposito, il comodato, la donazione.

La responsabilità extracontrattuale. Cenni.


Parte sui Contratti internazionali.

Il contratto all'epoca della globalizzazione dell'economia: il diritto privato come strumento di governo del mercato.
Il sistema delle fonti: diritto internazionale privato, lex mercatoria e diritto uniforme.
La scelta del diritto applicabile.
Nozione di contratto internazionale
Le tecniche di redazione e conclusione dei contratti internazionali.
Le vicende del contratto: esecuzione, cessazione e patologia
La risoluzione delle controversie e l'arbitrato internazionale.
La compravendita internazionale.







Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Luca Nivarra, Vincenzo Ricciuto, Claudio Scognamiglio Istituzioni di diritto privato Giappichelli editore , Torino, 2017
  • 2.  (A) Fabio Bortolotti Il contratto internazionale. Manuale teorico-pratico Wolters Kluwer - Cedam, 2017, Milano, 2017
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

FREQUENTANTI

PER LA PARTE SUL DIRITTO PRIVATO:
L. Nivarra, V. Ricciuto, C. Scognamiglio, Istituzioni di diritto privato, ed. Giappichelli, Torino, 2017.

CAP. I (Alcuni concetti fondamentali), II (Atto, fatto, negozio giuridico), III (Situazioni giuridiche soggettive), CAP. V, solo sez. I (La persona fisica), CAP. VII (L'autonomia privata, il contratto e le sue vicende), CAP. VIII (Alcuni contratti tipici: compravendita, locazione, deposito, mandato, mediazione), CAP. IX ( Il fatto illecito).

PER LA PARTE SUI CONTRATTI INTERNAZIONALI:
F. Bortolotti Il contratto internazionale. Manuale teorico-pratico, Wolters Kluwer - Cedam, Milano, 2017,
CAP. II (La legge applicabile), III (I metodi di risoluzione delle controversie), IV (L'arbitrato internazionale, fino al par. 4.6.2), VI (Redazione, negoziazione e conclusione dei contratti internazionali, fino par. 6.5.2.5 e dal par. 6.6 al par. 6.6.6), VII (La compravendita internazionale, fino al par. 7.5).

E' essenziale, ai fini dello studio delle istituzioni di diritto privato, la consultazione della Costituzione, del Codice civile e delle Leggi collegate, per i quali si consiglia P. Perlingieri e B. Troisi, Codice civile e leggi collegate, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, ultima edizione; in alternativa G. De Nova, Bologna, Zanichelli, ultima edizione.


NON FREQUENTANTI

PER LA PARTE SUL DIRITTO PRIVATO:
L. Nivarra, V. Ricciuto, C. Scognamiglio, Istituzioni di diritto privato, ed. Giappichelli, Torino, 2017.
CAP. I (Alcuni concetti fondamentali), II (Atto, fatto, negozio giuridico), III (Situazioni giuridiche soggettive), CAP. V, solo sez. I (La persona fisica), CAP. VI (I beni), CAP. VII (L'autonomia privata, il contratto e le sue vicende), CAP. VIII (Alcuni contratti tipici: compravendita, locazione, deposito, mandato, mediazione), CAP. IX ( Il fatto illecito).

PER LA PARTE SUI CONTRATTI INTERNAZIONALI:
F. Bortolotti Il contratto internazionale. Manuale teorico-pratico, Wolters Kluwer - Cedam, Milano, 2017, CAP. II (La legge applicabile), III (I metodi di risoluzione delle controversie), IV (L'arbitrato internazionale), V (Controversie davanti alle giurisdizioni ordinarie nazionali), VI (Redazione, negoziazione e conclusione dei contratti internazionali), VII (La compravendita internazionale) fino al par. 7.5.


E' essenziale, ai fini dello studio delle istituzioni di diritto privato, sia per i frequentanti, sia per i non frequentanti, la consultazione della Costituzione, del Codice civile e delle Leggi collegate, per i quali si consiglia P. Perlingieri e B. Troisi, Codice civile e leggi collegate, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, ultima edizione; in alternativa G. De Nova, Bologna, Zanichelli, ultima edizione.

Metodi didattici
  • Il corso si articola in lezioni frontali interattive, con analisi e discussione di pronunce giurisprudenziali e modelli di contratto.
    Sarà fornito materiale e documenti anche sul sito web della docente.
    Gli studenti sono chiamati a partecipare in modo attivo alle lezioni con attività interlocutoria.
    Tale partecipazione attiva potrà ad esempio concretizzarsi, nella illustrazione al resto degli studenti di materiali preventivamente studiati o nella soluzione di casi pratici ispirati alle letture proposte.
Modalità di valutazione
  • L'esame è orale e mira a verificare la capacità dello studente di risolvere problemi pratici e concreti attraverso un'esposizione argomentata delle conoscenze acquisite.
    Non sono previsti pre appelli.
    La valutazione viene effettuata sulla base dei seguenti parametri:
    (a) capacità dello studente di identificare il quadro normativo in cui si collocano le questioni su cui viene esaminato;
    (b) capacità dello studente di articolare in modo corretto il ragionamento che conduce a rispondere alle questioni su cui viene esaminato, muovendo gradatamente dalle premesse alla conclusione;
    (c) pertinenza e ricchezza delle fonti (normative, giurisprudenziali, dottrinali) poste a fondamento dei vari passaggi del ragionamento;
    (d) capacità dello studente di proporre una lettura critica dei temi studiati e l'uso di un linguaggio tecnico-giuridico adeguato.