Storia dell'africa contemporanea

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 8
  • Ore 60
  • Classe di laurea L-36
Uoldelul Chelati Dirar / Professore di ruolo - II fascia / Storia e istituzioni dell'Africa (SPS/13)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Una buona conoscenza generale della storia contemporanea.

Obiettivi del corso

Il corso intende dotare gli studenti di una conoscenza generale dei principali avvenimenti che hanno segnato la storia contemporanea dell'Africa. Dopo una introduzione generale ai grandi temi della storia dell'Africa, il corso di quest'anno analizzerà le caratteristiche dei processi di mobilità territoriale e sociale nell'Africa contemporanea. Un attenzione particolare verrà data all'impatto dei processi di mobilità sugli equilibri politico-sociali e sulla definizione dei diritti di cittadinanza.

Programma del corso

Programma da 6 crediti:
- Fonti e metodologia della ricerca nella storia dell'Africa.
- Religioni e società in Africa.
- Impatto della tratta atlantica e della tratta orientale sulle strutture politico-economiche africane.
- Dall'abolizione della tratta schiavista al commercio legale.
- Dalle prime esplorazioni alla spartizione coloniale.
- Sistemi coloniali: amministrazione ed economia.
- Nazionalismo e decolonizzazione.

Programma da 8 crediti:
In aggiunta al programma da 6 crediti:

- Mobilità sociale e territoriale nell'Africa coloniale e postcoloniale.
- L'Africa tra guerra fredda e globalizzazione.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) A.M. GENTILI Il leone e il cacciatore Carocci, Roma, 2015
  • 2.  (A) F. COOPER "Africa's Pasts and Africa's Historians" in Canadian Journal of African Studies / Revue Canadienne des Études Africaines, Vol. 34, No. 2, -, 2000 » Pagine/Capitoli: pp. 298-336
  • 3.  (A) U.CHELATI DIRAR, S.PALMA, A.TRIULZI e A.VOLTERRA (a cura di) Colonia e postcolonia come spazi diasporici : attraversamenti di memorie, identità e confini nel Corno d'Africa Carocci, Roma, 2011 » Pagine/Capitoli: 6 saggi a scelta (due da ciascuna delle tre parti che compongono il libro)
  • 4.  (C) C. COQUERY-VIDROVITCH Africa nera: mutamenti e continuità SEI, Torino, 1990 » Pagine/Capitoli: (4 capitoli a scelta)
  • 5.  (C) F.B. NYAMJOH Insiders and outsiders : citizenship and xenophobia in contemporary Southern Africa Zed books, London, 2006
  • 6.  (C) P. LOVEJOY Transformation in slavery Cambridge University Press, Cambridge, 2000
  • 7.  (C) A. ROBERTS (a cura di) The Colonial Moment in Africa Cambridge University Press, Cambridge, 1990
  • 8.  (C) I. ROSONI e U. CHELATI DIRAR (a cura di) Votare con i piedi. La mobilità degli individui nell'Africa coloniale italiana EUM, Macerata, 2012
  • 9.  (C) F. COOPER Africa since 1940: the past of the present Cambridge University Press, Cambridge, 2002
  • 10.  (C) M.De BRUIJN, R. Van DIJK, & D.FOEKEN (editors) Mobile Africa : changing patterns of movement in Africa and beyond Brill, Leiden, 2001 » Pagine/Capitoli: Due saggi a scelta da ciascuna delle tre sezioni del libro (in tutto 6 saggi)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 6 crediti per frequentanti:
- A.M. GENTILI, Il leone e il cacciatore, Carocci, 2015.
- F. COOPER, "Africa's Past and Africa's Historians", in Canadian Journal of African Studies / Revue Canadienne des Études Africaines, Vol. 34, No. 2 (2000), pp. 298-336.
- U. CHELATI DIRAR, S. PALMA, A. TRIULZI, A. VOLTERRA, Colonia e postcolonia come spazi diasporici, Roma, Carocci, 2011 (Due saggi a scelta da ciascuna delle tre sezioni del libro, in tutto 6 saggi)


Programma da 8 crediti per frequentanti:
- A.M. GENTILI, Il leone e il cacciatore, Carocci, 2015.
- F. COOPER, "Africa's Past and Africa's Historians", in Canadian Journal of African Studies / Revue Canadienne des Études Africaines, Vol. 34, No. 2 (2000), pp. 298-336.
- U. CHELATI DIRAR, S. PALMA, A. TRIULZI, A. VOLTERRA, Colonia e postcolonia come spazi diasporici, Roma Carocci, 2011 (Due saggi a scelta da ciascuna delle tre sezioni del libro, in tutto 6 saggi)
- UN libro a scelta tra quelli elencati nella bibliografia di riferimento (libri da 4 a 10)

Programma da 6 crediti per non-frequentanti:
- A.M. GENTILI, Il leone e il cacciatore, Carocci, 2015.
- F. COOPER, "Africa's Past and Africa's Historians", in Canadian Journal of African Studies / Revue Canadienne des Études Africaines, Vol. 34, No. 2 (2000), pp. 298-336.
- U. CHELATI DIRAR, S. PALMA, A. TRIULZI, A. VOLTERRA, Colonia e postcolonia come spazi diasporici, Roma Carocci, 2011 (Due saggi a scelta da ciascuna delle tre sezioni del libro, in tutto 6 saggi)
- UN libro a scelta tra quelli elencati nella bibliografia di riferimento (libri da 4 a 10)

Programma da 8 crediti per non-frequentanti:
- A.M. GENTILI, Il leone e il cacciatore, Carocci, 2015.
- F. COOPER, "Africa's Past and Africa's Historians", in Canadian Journal of African Studies / Revue Canadienne des Études Africaines, Vol. 34, No. 2 (2000), pp. 298-336.
- U. CHELATI DIRAR, S. PALMA, A. TRIULZI, A. VOLTERRA, Colonia e postcolonia come spazi diasporici, Roma Carocci, 2011 (Due saggi a scelta da ciascuna delle tre sezioni del libro, in tutto 6 saggi)
- DUE libri a scelta tra quelli elencati nella bibliografia di riferimento (libri da 4 a 10)


Si raccomanda a tutti gli studenti l'utilizzo di:
- M. KWAMENA-POH, J. TOSH, R. WALLER e M. TIDY, Atlante storico dell'Africa, Torino, SEI, 1989.

Metodi didattici
  • La didattica verrà organizzata in forma di lezioni frontali, integrate con seminari, letture e lavori di gruppo concordati con il docente. I lavori di gruppo tratteranno aspetti delle vicende africane contemporanee e dovranno produrre brevi relazioni scritte (10 - 15 pagine) da presentare davanti alla classe a conclusione del corso. Scopo dei lavori di gruppo è di incoraggiare gli studenti ad applicare le conoscenze acquisite durante il corso all'analisi della realtà contemporanea. Le attività di gruppo si propongono inoltre di abituare gli studenti al lavoro di gruppo ed all'affinamento di competenze specifiche quali: organizzare un testo argomentativo, parlare in pubblico e gestire un dibattito. Competenze che si riveleranno di partiolare utilità nel mondo del lavoro e della ricerca.
Modalità di valutazione
  • Per i soli frequentanti: verifica intermedia (scritta) ed esame finale (scritto);
    Per i non frequentanti è prevista soltanto un'unica prova finale scritta.
    L'organizzazione della valutazione degli studenti frequentanti in verifica intermedia e prova finale riflette l'organizzazione dell'attività didattica. Con la verifica intermedia si intende accertare il livello di comprensione della parte generale del corso mentre la prova finale verterà esclusivamente sulla parte seminariale svolta nella seconda parte del corso.
    Le prove di esame si svolgono sempre in forma scritta con domande aperte e mirano a verificare l'effettiva comprensione delle nozioni discusse durante il corso unitamente all'acquisizione della capacità di analizzare criticamentele le complesse dinamiche storico-politiche dell'Africa contemporanea.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Per gli studenti internazionali (Erasmus e altri) è possibile sostenere la prova scritta in lingua inglese o francese