Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Valeria Bosco Didattica 2015/2016 Diritto processuale penale e diritto dell'esecuzione penale

Diritto processuale penale e diritto dell'esecuzione penale - Diritto processuale penale

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 5
  • Ore 25
  • Classe di laurea L-14
Valeria Bosco / Ricercatrice / Diritto processuale penale (IUS/16)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Diritto costituzionale, diritto penale

Obiettivi del corso

L'obiettivo del corso è dotare lo studente del bagaglio conoscitivo di base della materia, assicurando la comprensione e l'assimilazione della normativa codicistica sul processo penale, anche alla luce della normativa sovranazionale.
Ci si attende che lo studente acquisisca le nozioni di base e le dinamiche di fondo del rito, padronanza della terminologia tecnica e che consegua, anche mediante l'approfondimento dottrinale e giurisprudenziale di specifici temi di maggiore attualità, un'adeguata abilità esegetica e piena consapevolezza critica degli istituti e delle loro implicazioni applicative.

Programma del corso

I fondamenti del processo penale - i principi costituzionali - il giusto processo nel dettato costituzionale e nella Cedu - i soggetti - gli atti - le prove, i mezzi di ricerca della prova e il procedimento probatorio - la libertà personale: le misure cautelari - le indagini preliminari - l'esercizio dell'azione penale e l'archiviazione - l'udienza preliminare - i riti speciali: giudizio abbreviato, applicazione della pena su richiesta delle parti, giudizio direttissimo, giudizio immediato, procedimento per decreto - il giudizio ordinario - il procedimento davanti al tribunale in composizione monocratica

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) LOZZI G. Lineamenti di procedura penale 5° ed. Giappichelli, Torino, 2014 » Pagine/Capitoli: ad esclusione della parte IV, V e VI
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Saranno inoltre indicate durante lo svolgimento del corso, alcune letture integrative sui singoli argomenti di volta in volta trattati.

Gli studenti non frequentanti oltre al testo adottato dovranno aggiungere lo studio della parte relativa alle Indagini preliminari par. 1-42 in CONSO-GREVI- BARGIS, Compendio di procedura penale, Cedam, 2014 .

Metodi didattici
  • La metodologia didattica si fonda su lezioni frontali, integrate da didattica dialogata al fine di stimolare la capacità degli studenti di confrontarsi con argomenti trattati.
    Nel corso delle lezioni verranno fornite agli studenti le nozioni di base e i fondamenti della disciplina di riferimento, saranno effettuati analisi e confronti interattivi su punti critici o complessi della materia avvalendosi di slides e verranno inoltre illustrate e commentate decisioni di particolare rilievo e attualità.
    Ove possibile, saranno tenuti seminari di approfondimento e potranno altresì essere sviluppate tematiche di specifico interesse anche afferenti a diverse discipline.
Modalità di valutazione
  • Le verifiche verranno svolte oralmente, in sede di esame finale, sui temi oggetto del programma rivolgendo particolare attenzione ai punti approfonditi dalla manualistica. Elementi basilari di verifica sono l'assimilazione degli istituti processuali, l'uso competente e consapevole del linguaggio tecnico, la capacità di approfondimento e la lettura critica della disciplina e dei suoi aspetti problematici, la capacità espositiva.
    Per gli studenti frequentanti verrà svolta una verifica parziale intermedia mediante somministrazione di un test con quesiti a risposta aperta e multipla.