Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Musicologia transculturale

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-14,15
Vincenzo Caporaletti / Professore di ruolo - II fascia / Etnomusicologia (L-ART/08)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Nozioni elementari di teoria musicale.

Obiettivi del corso

Obiettivo formativo primario è la conoscenza delle espressioni musicali basate sul Principio Audiotattile, intese sul piano antropologico-cognitivo come fenomeni tributari di specifiche determinanti e mediazioni culturali. Risultato di apprendimento atteso è l'acquisizione della competenza classificatoria relativamente a pratiche e espressioni delle culture tradizionali, del jazz,
rock, pop e world music in ottica comparatistica, sviluppando la capacità di ascolto e di discriminazione formale.

Programma del corso

MODULO 1 - Corso Istituzionale
LA TEORIA DELLE MUSICHE AUDIOTATTILI - TASSONOMIA DEI SISTEMI MUSICALI

Attraverso il modello della Teoria delle Musiche Audiotattili, sarà delineata una innovativa sistematizzazione delle esperienze e dei sistemi musicali, a partire dalle loro determinanti antropologiche e mediazioni culturali. Si configurerà una tassonomia triadica incardinata sulle polarità della musica d'arte/scritta occidentale, delle musiche di tradizione orale e delle musiche
audiotattili (jazz, rock, pop, world music), di cui si analizzeranno le differenze costitutive sul piano estetico, fenomenologico e, relativamente alle pratiche creative, stilistico/formale.

MODULO 2 - Corso Monografico

ADORNO E IL JAZZ. INTERPRETAZIONE "AUDIOTATTILE" DI UNA NEGAZIONE ESTETICA

La stigmatizzazione critica di Th. W. Adorno nei confronti del jazz sarà al centro di una disamina storica e filologica, che ne ricostruirà le coordinate e i moventi fondamentali. Se ne proporrà, quindi, un'interpretazione e revisione alla luce della Teoria della formatività musicale audiotattile, intesa ad evidenziare dialetticamente gli aspetti oggettivi e la possibilità di un'alternativa lettura, coerente con i presupposti stessi del pensiero adorniano.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) V. CAPORALETTI Introduzione alla teoria delle musiche audiotattili. Un paradigma per il mondo contemporaneo Aracne, Roma, 2019 » Pagine/Capitoli: Capitoli 1 e 2.
  • 2.  (A) V. CAPORALETTI I processi improvvisativi nella musica LIM, Roma, 2005 » Pagine/Capitoli: pp. 323-445
  • 3.  (A) Th. W. ADORNO Variazioni sul jazz Mimesis, Milano-Udine, 2018 » Pagine/Capitoli: 1-115
  • 4.  (C) U. FABIETTI Elementi di antropologia culturale Mondadori, Milano, 2015 » Pagine/Capitoli: Parti I e II
  • 5.  (C) M.V. BURNIM, P. K. MAULTSBY (a cura di) African American Music Routledge, New York, 2006 » Pagine/Capitoli: pp. 1-391
  • 6.  (C) J. COVACH What's That Sound? An Introduction to Rock and its History Norton, New York, 2006 » Pagine/Capitoli: pp. 1-555
  • 7.  (C) A.HARWELL CELENZA Jazz Italian Style: From Its Origins in New Orleans to Fascist Italy and Sinatra Cambridge University Press , Cambridge (UK), 2017 » Pagine/Capitoli: pp. 1-264
  • 8.  (C) W. EVERETT The Foundations of Rock Oxford University Press, Oxford-New York, 2009 » Pagine/Capitoli: pp. 1-448
  • 9.  (C) E. SOUTHERN La musica dei neri americani. Dai canti degli schiavi ai Public Enemy Il Saggiatore, Milano, 2007 » Pagine/Capitoli: pp. 1-686
  • 10.  (C) V. CAPORALETTI Swing e Groove. Sui fondamenti estetici delle musiche audiotattili LIM, Lucca, 2014 » Pagine/Capitoli: pp. 1-386
  • 11.  (C) V. CAPORALETTI, B. GIVAN Il Concerto per due violini di J.S.Bach nelle incisioni del trio Reinhardt, South, Grappelli. Una edizione critica LIM, Lucca, 2016 » Pagine/Capitoli: 3-30
  • 12.  (C) A. SHIPTON Nuova storia del jazz Einaudi, Torino, 2007 » Pagine/Capitoli: pp.1-453
  • 13.  (C) D. BRACKETT The Pop, Rock, and Soul Reader: Histories and Debates Oxford University Press,, New York-Oxford, 2004 » Pagine/Capitoli: pp.1-574
  • 14.  (C) M. CLAYTON Time in Indian Music Oxford University Press, Oxford-New York, 2000 » Pagine/Capitoli: pp.1-210
  • 15.  (C) M. BARONI L'orecchio intelligente. Guida all'ascolto di musiche non familiari LIM, Lucca, 2004 » Pagine/Capitoli: PP. 1-268
  • 16.  (C) M. AGAMENNONE (a cura di) Cantar ottave. Per una storia culturale dell'intonazione cantata in ottava rima LIM, Lucca, 2017 » Pagine/Capitoli: PP. 1-184
  • 17.  (C) C. BETHUNE Adorno et le jazz. Analyse d'un déni esthétique Klincksieck, Paris, 2003 » Pagine/Capitoli: 1-157
  • 18.  (C) Fumi Okiji Jazz as Critique. Adorno and Black Expression Revisited Stanford University Press, Stanford (CA), 2018 » Pagine/Capitoli: pp. 1-160
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I testi adottati (A) n. 1, 2 e 3, per le parti indicate, sono obbligatori per sostenere per l'esame (6 cfu).

I non frequentanti dovranno studiare anche Ph. V. Bohlman, "World Music. Una breve introduzione", EDT, Torino, 2006.

Saranno fornite dispense del docente e indicate ulteriori risorse bibliografiche, video-discografiche e sitografiche durante lo svolgimento delle lezioni.

Metodi didattici
  • LEZIONE FRONTALE DIALOGATA
    UTILIZZO DI MEZZI AUDIO-VISIVI E RISORSE TELEMATICHE
    ESEMPLIFICAZIONI MUSICALI STRUMENTALI (CON PIANOFORTE, CHITARRA)
    ATTIVITA' SEMINARIALE

Modalità di valutazione
  • Modalità di Valutazione ESAME ORALE

    Criteri di Valutazione:
    Conoscenza della Parte Istituzionale (25% del voto)
    Conoscenza della Parte Monografica (25% del voto)
    Proprietà di linguaggio (25% del voto)
    Capacità critica (25% del voto)
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese, Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese, Francese