Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Vincenzo Lambertini Didattica 2017/2018 Interpretazione per la cooperazione internazionale - lingua francese

Interpretazione per la cooperazione internazionale - lingua francese - Mod. b

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-38
Vincenzo Lambertini / Professore a contratto
Prerequisiti

Ottima padronanza della lingua italiana in tutti i suoi registri linguistici; conoscenza avanzata della grammatica e della sintassi del francese; buone capacità di comprensione e produzione orale in francese.

Obiettivi del corso

Apprendimento dell'interpretazione consecutiva e acquisizione della relativa simbologia e tecnica di presa d'appunti; progressivo miglioramento delle capacità di delivery in lingua italiana di discorsi francesi di complessità crescente; approfondimenti lessicali sul linguaggio istituzionale francese; consolidamento delle conoscenze e delle abilità pregresse nel settore dell'interpretazione di trattativa (simulazioni di trattative commerciali e interazioni dialogiche in ambito ospedaliero e istituzionale che vedranno coinvolti interlocutori italiani e francofoni).

Programma del corso

Nella prima parte del corso, è prevista un'introduzione alla tecnica dell'interpretazione consecutiva, che verrà consolidata attraverso la pratica, mediante approfondimenti su simbologia, abbreviazioni e suggerimenti per un'efficace restituzione in lingua italiana a partire dagli appunti presi durante l'ascolto del testo fonte. In questa fase verranno altresì proposti esercizi alternativi, quali la traduzione a vista e la memorizzazione, tesi a consolidare abilità fondamentali nel lavoro di un interprete. I testi oggetto delle lezioni verteranno su diplomazia internazionale, attualità e politica estera in senso lato.

La seconda parte del corso è dedicata alla trattativa e prevede la simulazione di situazioni comunicative reali, nelle quali gli studenti saranno chiamati a fungere da interpreti. Le lezioni saranno introdotte da una prima fase di consolidamento della terminologia specialistica attinente a svariati settori commerciali, tecnici, specialistici (ad es. medico) e istituzionali, il che avverrà mediante la redazione autonoma di glossari specialistici e una serie di brevi remue-méninges terminologici iniziali. Dato che il corso si prefigge un obiettivo altamente professionalizzante, non è prevista distinzione alcuna tra il programma dei frequentanti e dei non frequentanti, per i quali le modalità d'esame saranno esattamente identiche.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Bersani Berselli, G., G. Mack e D. Zorzi a cura di Linguistica e interpretazione Clueb, Bologna, 2004
  • 2.  (C) Falbo, C., M. Russo e F. Straniero Sergio a cura di Interpretazione simultanea e consecutiva: problemi teorici e metodologie didattiche Hoepli, Milano, 2004
  • 3.  (C) Garzone, G. e M. Viezzi Comunicazione specialistica e interpretazione di conferenza Edizioni università di trieste, Trieste, 2001
  • 4.  (C) Gile, D. Basic Concepts and Models for Interpreter and Translator Training John benjamins, Amsterdam; Philadelphia, 1995
  • 5.  (C) Herbert, J. Manuel de l'interprète. Comment on devient interprète de conférences Librairie de l'université georg & cie s.a., Genève, 1952
  • 6.  (C) Rozan, J.-F. La prise de notes en interprétation consécutive. Préface de Robert Confino Librairie de l'université georg & cie s.a. , Genève, 1984
  • 7.  (C) Russo, M. e G. Mack a cura di Interpretazione di trattativa. La mediazione linguistico-culturale nel contesto formativo e professionale Hoepli, Milano, 2005
  • 8.  (C) Viezzi, M Aspetti della qualità in interpretazione Scuola superiore di lingue moderne per interpreti e traduttori, Trieste, 1996
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Eventuali ulteriori riferimenti bibliografici nonché maggiori dettagli relativi ai contenuti del corso verranno comunicati all'inizio e durante il corso. Qualsiasi comunicazione verrà fornita in classe e pubblicata sul sito web del docente.

Metodi didattici
  • - lezioni frontali teoriche di approfondimento sui problemi deontologici
    dell'interpretazione consecutiva e dialogica
    - esercitazioni pratiche di presa d'appunti e interpretazione consecutiva e dialogica
    - esercitazioni in gruppo
Modalità di valutazione
  • Orale: prova di interpretazione di trattativa it<>fr di una situazione comunicativa bilingue su una delle tematiche trattate durante il corso; prova di interpretazione consecutiva fr > it di un discorso istituzionale (con presa d'appunti).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese