Lingua e traduzione spagnola ii (AL) - Mod. b "traduzione per la promozione turistica"

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Armando Francesconi / Professore di ruolo - II fascia / Lingua e traduzione - lingua spagnola (L-LIN/07)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Buona conoscenza scritta e orale della lingua di base, livello B1+ di
competenza; aver superato l'esame del corso di Lingua e traduzione - Lingua
Spagnola I. Per sostenere la prova orale, lo studente deve aver superato tutte le prove scritte del II° anno.

Obiettivi del corso

Conoscenza e comprensione delle strutture morfo-sintattiche e testuali-pragmatiche
dello spagnolo con particolare riferimento alla padronanza del linguaggio
specialistico del turismo.
Capacità di analizzare testi turistici e di comprenderne i vari aspetti formali e
contenutistici (culturali e storici) al fine di una loro adeguata trasposizione interlinguistica.

Programma del corso

Programma del corso
Il modulo è diviso in quattro parti:
1. Nella prima parte ci sarà un'introduzione al linguaggio settoriale del
turismo. Definizione, coordinate e generi della comunicazione turistica.
2. La seconda parte verterà sull'aspetto sintattico, morfologico e lessico-semantico
della microlingua del turismo. Sono previste inoltre alcune lezioni di linguistica
contrastiva, inerenti i problemi traduttivi che saranno affrontati nella quarta parte.
3. La terza parte tratterà gli aspetti culturali e storici del turismo in Spagna.
Ci si soffermerà sulla storia del turismo in Spagna a partire dagli anni della "posguerra civil" (1940-1951) fino agli anni della trasformazione e della modernità (dal 1978 ai giorni nostri); si affronteranno anche discorsi inerenti il rapporto tra cultura e turismo ed in particolare alcuni aspetti in relazione al patrimonio culturale ed il consumo turistico.
4. La quarta parte prevede l'analisi intralinguistica e la traduzione di diverse
tipologie testuali, quali leaflet, manifesto turistico, guide enogastronomiche e turistiche, pagine
web e campagne pubblicitarie, tenendo principalmente conto sia dell'intenzionalità
comunicativa e persuasiva del testo di partenza, sia degli aspetti culturali del processo traduttivo.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) M.V. CALVI Lengua y Comunicación en el español del turismo Arco/Libros, Madrid, 2006
  • 2.  (C) G. NIGRO Il linguaggio specialistico del turismo. Aspetti storici, teorici e traduttivi Aracne, Roma, 2006 » Pagine/Capitoli: 13-66
  • 3.  (A) M. Bonomi, P. de Santiago González, J. Santos López Glosario español-italiano sobre la gestión del turismo Normas. Revista de Estudios Lingüísticos Hispánicos n° 6, Departamento de Filología Española, Valencia, 2014 » Pagine/Capitoli: 12-171
  • 4.  (A) A. Moreno Garrido Historia del turismo en España en el siglo XX Sintesis, Madrid, 2010 » Pagine/Capitoli: pp. 151-297
  • 5.  (A) AA.VV. Cultura y turismo Signatura, Sevilla, 2003 » Pagine/Capitoli: pp. 27-82, 139-172.
  • 6.  (A) A. Francesconi, I falsi amici. Un confronto contrastivo spagnolo-italiano, Solfanelli , Chieti, 2012 » Pagine/Capitoli: Cap. I, IV, VII, VIII, X, XI, XII, XIII.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante lo svolgimento del corso verranno indicate le parti dei libri da studiare. Il materiale didattico
impiegato durante le lezioni verrà fornito sotto forma di dispense ( anche on line). Ulteriori indicazioni
bibliografiche verranno fornite all'inizio del corso.

Metodi didattici
  • Taglio didattico teorico e applicativo.
    Lezioni frontali dialogate.
    Esercitazioni in aula attraverso l'illustrazione in lingua da parte degli studenti.
    Traduzioni da correggere in aula.
    Produzioni scritte.
    Esercitazioni in piccolo e medio gruppo.
    Utilizzo di materiale multimediale.
    Supporto di materiale on line.
    Visione di materiali audiovideo.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale (percentuali sul voto finale tra parentesi);
    consisterà in un colloquio in lingua spagnola, la cui valutazione terrà conto della qualità della
    produzione orale dei candidati (20%); comprenderà una verifica delle nozioni teoriche presentate
    durante il modulo (30%), una breve traduzione a vista di testi turistici studiati a lezione (30%),
    nonché la discussione su una proposta di promozione turistica del territorio di appartenenza, portata in sede d'esame dal candidato (20 %).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

spagnolo

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

spagnolo