Finanza aziendale

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 9
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-77
Barbara Fidanza / Professoressa di ruolo - II fascia / Finanza aziendale (SECS-P/09)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Conoscenza dei principi e delle applicazioni dei fondamenti delle valutazioni finanziarie, dei presupposti teorici e degli strumenti operativi per l'analisi degli equilibri economici-finanziari dell'impresa. Conoscenza di base del funzionamento dei mercati finanziari. Nozioni di matematica e matematica finanziaria.

Si consiglia di frequentare preventivamente il corso di ANALISI DEGLI INVESTIMENTI.

Obiettivi del corso

Il corso fornisce una preparazione di base sulla teoria e la pratica della finanza aziendale, in linea con gli standard internazionali della finanza moderna. Il corso fornisce i presupposti logico-concettuali e gli strumenti operativi per la gestione del capitale in un'ottica di creazione di valore.

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Lo studente sarà in grado di affrontare problematiche di capital budgeting, comprendere i legami fra rischio e rendimento, determinare il costo del capitale, individuare le conseguenze delle scelte di indebitamento, comprendere la rilevanza della finanza aziendale in tutte le scelte strategiche dell'impresa.

CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Lo studente sarà in grado di:
- calcolare il valore delle azioni/imprese.
- calcolare l'impatto della leva finanziaria sul valore.
- scegliere tra strategie di investimento e le opzioni di crescita migliori.
- scegliere la struttura finanziaria ottimale

Programma del corso

Con il corso vengono approfonditi i seguenti argomenti:

- Modelli di valutazione delle azioni e obbligazioni
- Valutazioni tramite comparabili
- Misure del rischio e pricing del rischio sul mercato dei capitali
- Modelli media-varianza, diversificazione del portafoglio e relazione rischio-rendimento
- Capital Asset Pricing Model (CAPM), beta e costo del capitale di imprese e investimenti
- Struttura finanziaria e valore. La scelta della struttura finanziaria in mercati perfetti (teoria di Modigliani & Miller)
- Debito e imposte
- Costi di dissesto/fallimento, costi/benefici di agenzia del debito e asimmetrie informative: effetti sulla scelta della struttura finanziaria
- Decisioni di investimento in presenza di debito: costo medio ponderato del capitale e VAN modificato
- Capital budgeting con politiche alternative di indebitamento

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) BERK J., DE MARZO P. Finanza Aziendale 1 Pearson Addison Wesley, Milano, 2015 » Pagine/Capitoli: capitoli 6, 9, 10, 11, 12, 14, 15, 16, 18 (escluso paragrafo 18.8)
  • 2.  (A) M. Massari, L. Zanetti Valutazione. Fondamenti e best practice nel settore industriale e finanziario. McGraw-Hill, Milano, 2005 » Pagine/Capitoli: capitolo 9
Metodi didattici
  • Durante le lezioni verranno discusse le problematiche generali connesse con la
    gestione dell'impresa in ottica value oriented, ovvero si acquisiranno gli strumenti per
    adottare politiche di investimento e finanziamento che creino valore per l'impresa. Le
    lezioni frontali dialogate saranno affiancate da esercitazioni, visione di materiali
    didattici, analisi di studi di caso, lavori di gruppo. Lo scopo è di sviluppare nello
    studente un approccio autonomo alla soluzione di problemi reali.
Modalità di valutazione
  • La prova di valutazione è scritta. In sede di esame allo studente è richiesto di
    risolvere esercizi/casi/test finalizzati a valutare la conoscenza teorica degli argomenti
    oggetto di programma, nonchè la capacità di ragionamento e applicazione, nella
    soluzione di problemi reali, degli strumenti acquisiti.