Filologia germanica - corso avanzato

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6, 9
  • Ore 30, 45
  • Classe di laurea LM-37
Carla Cucina / Professore di ruolo - I fascia / Filologia germanica (L-FIL-LET/15)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza di base degli strumenti e dei metodi della ricerca filologica applicata all'ambiente
germanico. Competenza di base della fonologia e della morfologia delle lingue germaniche antiche.
Conoscenza di base della realtà storica e sociale e delle relazioni interculturali caratteristiche
dell'ambiente germanico nell'alto medioevo.

Obiettivi del corso

Conoscenza teorica e strumentale della fonologia e della morfo-sintassi dell'inglese antico.
Capacità applicativa di tali competenze allo studio della poesia anglosassone e al confronto con le
altre letterature di ambiente germanico.
Consolidamento dei fondamenti dell'ecdotica e della critica testuale in ambiente germanico.
Conoscenza dell'ambiente culturale inglese del primo medioevo, con particolare riguardo alla
circolazione di idee e temi letterari comuni nel mondo Anglo-Scandinavo. Capacità di valutare il
linguaggio e lo stile della poesia inglese antica anche in prospettiva diacronica, per come questi si
rintracciano nella letteratura e nella riflessione critica dell'età moderna.

Programma del corso

Il corso è articolato in due moduli.
Modulo 1 (6 cfu, 30 ore): "La poesia anglosassone lirico-elegiaca".
Esame preliminare della configurazione fonologica e morfo-sintattica dell'inglese antico. Lineamenti
di storia letteraria, con particolare riguardo alla trasmissione manoscritta della poesia anglosassone,
alle tipologie della produzione poetica e in prosa, e al rapporto fra tradizione autoctona e cultura
latino-cristiana. Lettura in lingua originale del "Seafarer", con ampio commento codicologico e
paleografico, linguistico, testuale, filologico e storico-letterario. Introduzione al metro, e ai principali
stilemi e moduli compositivi della poesia tradizionale germanica. Analisi dell'origine e dello sviluppo
di alcuni temi elegiaci o variamente simbolici ampiamente ricorrenti nella letteratura anglosassone.
Modulo 2 (3 cfu, 15 ore): "Navigazioni simboliche nella tradizione anglo-scandinava".
Analisi comparativa delle occorrenze del tema della nave e della navigazione nelle tradizioni antiche
di Inghilterra e Scandinavia, con lettura di testi. In particolare si confronteranno passi tratti dalla
poesia anglosassone, dalla letteratura islandese antica e dalla epigrafia runica svedese.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) C. Cucina Il Seafarer. La navigatio cristiana di un poeta anglosassone Kappa, Roma, 2008
  • 2.  (A) F. Mossé Manuel de l'anglais du Moyen Age. I Vieil anglais Aubier, Paris, 1945 » Pagine/Capitoli: Prima parte: Grammatica
  • 3.  (A) G. Mazzuoli Porru Grammatica dell'inglese antico Giardini, Pisa, 1977 » Pagine/Capitoli: pp. 26-130
  • 4.  (A) C. Cucina Immagini classiche nel Seafarer e nelle culture del Nord Università di Napoli Federico II, Napoli, 2012 » Pagine/Capitoli: estratto da "Classiconorroena" 30, 2012
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Altri materiali didattici saranno resi disponibili online o distribuiti durante le lezioni.

N.B. I testi 1, 2 e 3 si intendono relativi al modulo 1; il testo 4 al modulo 2. Il testo 3 si intende in alternativa al testo 2. I testi 2 e 3 risultano disponibili in fotocopia presso la sede del DIPRI. Il testo 4, disponibile anche in formato elettronico, sarà caricato in tempo utile sulla pagina web della docente.

Il programma si intende riferito anche agli studenti non frequentanti. Questi sono tuttavia invitati a contattare la docente durante il periodo delle lezioni per concordare eventuali integrazioni o modifiche, ovvero per ricevere informazioni su come utilizzare i materiali didattici messi a disposizione.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali e partecipate, con l'ausilio di supporti multimediali. Presentazione preliminare delle
    principali nozioni teoriche e metodologie applicative per lo studio del testo medievale e
    presentazione di un argomento monografico; adozione di un punto di vista sia sincronico sia
    diacronico nell'esame dei fenomeni linguistici e letterari. Utilizzo di materiale didattico distribuito e/o
    messo a disposizione online, a integrazione dei testi adottati o consigliati e quale supporto
    documentale, iconico ed esplicativo.
    Approfondimento individuale o di gruppo da presentare e discutere nelle lezioni conclusive.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale e mira a valutare sia le competenze teoriche e metodologiche di
    approccio al testo germanico antico sia la capacità critica risolutiva di problemi analitici specifici o
    generali. La prova mira inoltre ad accertare la capacità dello studente di illustrare con buona abilità
    argomentativa la struttura e l'articolazione tematica dei testi antichi esaminati a lezione e la loro
    collocazione entro l'ambiente culturale che li ha prodotti (trasmissione, fonti, analoghi etc.). La
    prova prevede tre parti: a) analisi filologica (manoscritto, lingua, stilemi, metro) dei testi antichi
    esaminati a lezione (vale per il 40% del voto); b) esame della struttura e dei contenuti degli stessi
    testi (30%); c) illustrazione dei caratteri e delle interrelazioni culturali (civiltà latino-cristiana, eredità
    classica, tradizione autoctona germanica occidentale e nordica) dell'ambiente, soprattutto
    anglosassone, di tale produzione letteraria (30%).