Educazione e interpretazione del patrimonio

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-89
Marta Brunelli / Ricercatrice / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Nessun prerequisito di ambito pedagogico.

Obiettivi del corso

Obiettivi del corso sono: far conoscere agli studenti i fondamenti teorici e metodologici relativi alla odierna Educazione al Patrimonio con particolare riferimento al quadro europeo delle competenze chiave per l'apprendimento permanente; far conoscere i risultati delle ricerche sull'apprendimento nell'ambiente museale al fine di promuovere azioni didattiche mirate. Come risultato gli studenti acquisiranno una gamma di metodologie comunicative (con particolare riferimento alla Interpretazione del patrimonio) finalizzate a coinvolgere i visitatori e attivare potenziali processi di apprendimento e di autonoma interpretazione e costruzione di significato. L'insegnamento si propone di formare figure di Educatori museali capaci di applicare le conoscenze teoriche e metodologiche acquisite ai fini di una corretta gestione delle attività educative e dei programmi per i visitatori nei musei e nei luoghi culturali.

Programma del corso

Modulo A: L'Educazione al Patrimonio: teoria e prassi.
Modulo B: Principi teorici e metodologici della Heritage Interpretation.
Modulo C: Casi di studio e Progettazione.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) M. BRUNELLI Heritage Interpretation. Un nuovo approccio per l'educazione al patrimonio Macerata, Eum, 2014 » Pagine/Capitoli: pp. 145-206 + pp. 232-276
  • 2.  (C) N. SIMON The Participatory Museum Santa Cruz, Museum 2.0, 2010 » Pagine/Capitoli: Online: http://www.participatorymuseum.org/
  • 3.  (C) J. VAN LAKERVELD, I. GUSSEN (a cura di) AQUEDUCT. Acquisire competenze chiave attraverso l'educazione al patrimonio culturale Lies Kerkhofs, Bilzen, 2011 » Pagine/Capitoli: https://online.ibc.regione.emilia-romagna.it/I/libri/pdf/Aqueduct.pdf
  • 4.  (C) C. CENEDELLA; S. MASCHERONI (a cura di) Fonti del sapere. Didattica ed educazione al patrimonio culturale Aicurzio, Virtuosa-mente, 2014
  • 5.  (C) L. CATALDO Dal museum theatre al digital storytelling. Nuove forme della comunicazione museale fra teatro, multimedialità e narrazione Franco Angeli, Milano, 2011
  • 6.  (C) M. Brunelli L'educazione al patrimonio storico-scolastico. Approcci teorici, modelli e strumenti per la progettazione didattica e formativa in un museo della scuola FrancoAngeli, Milano, 2018 » Pagine/Capitoli: pp. 23-241
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 6 CFU (per tutti)

A fine corso le slide (ed eventuali materiali integrativi) saranno disponibili nella pagina docente.
Per tutti gli studenti il programma d'esame si compone di due testi: 1) il testo adottato; 2) un secondo testo - da scegliersi tra quelli consigliati.
N.B.: il secondo testo può anche essere suggerito dal singolo studente in base ai propri interessi e bisogni formativi: in tal caso andrà concordato con la docente.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali alternate a esercitazioni di gruppo consistenti in: analisi di casi di studio e buone pratiche; discussioni di gruppo; applicazione in contesto delle conoscenze e competenze acquisite. A tale scopo le lezioni e le esercitazioni si svolgeranno presso il Museo della Scuola dell'Università di Macerata.
Modalità di valutazione
  • La prova finale è orale. Un'eventuale prova intermedia potrà essere concordata assieme agli studenti.
    La valutazione complessiva si baserà sull'analisi dei seguenti indicatori: 1) correttezza e completezza delle conoscenze acquisite (fino a 10/30); 2) abilità comunicative (fino a 10/30); 3) capacità di rielaborazione critica dei saperi acquisiti (fino a 10/30).