Laboratorio di lingua inglese i (G6)

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 2
  • Ore 20
  • Classe di laurea LM-85 bis
Sara Castagnoli / Ricercatrice T.D. / Lingua e traduzione - lingua inglese (L-LIN/12)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenza della lingua inglese pari o superiore al livello A2 del Quadro Comune Europeo di
Riferimento per le Lingue (www.coe.int/lang-CEFR).

Obiettivi del corso

Il laboratorio I mira a consolidare la morfosintassi del livello elementare/intermedio, per
raggiungere un livello di conoscenza della lingua inglese prossimo al livello soglia/threshold del
QCER (A2+/B1-). Rivolgendo un’attenzione particolare a grammatica e lessico, si propone di
esercitare tutte e quattro le abilità primarie (listening, speaking, reading, writing),
coerentemente con gli obiettivi generali del Corso di Studio.

Al termine del corso lo studente dimostra di saper comprendere e produrre correttamente frasi
ed espressioni d’uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza: - dimostra di saper
fornire informazioni di base sulla persona e sulla famiglia, su aspetti della propria vita e
dell'ambiente circostante (geografia locale, acquisti, occupazione); - è in grado di esprimere
bisogni immediati, risolvere problemi quotidiani, espletare funzioni sociali basilari; - riesce a
condurre semplici scambi di informazioni su argomenti familiari e comuni.

Programma del corso

1. Grammatica: tempi verbali del presente, passato e futuro; verbi modali semplici; sostantivi;
pronomi (personali, impersonali, dimostrativi, relativi); articoli e partitivi; aggettivi e avverbi;
forme comparative e superlative; ordine delle parole e struttura delle frasi; punteggiatura e
connettivi.

2. Lessico: vocabolario fondamentale per esprimersi nelle situazioni di vita quotidiana (ad
esempio: aspetto fisico e personalità, abbigliamento, istruzione, ambiente naturale e domestico,
cibo e bevande, tempo libero, viaggi, acquisti, occupazione).

3. Competenza comunicativa: sviluppo delle capacità di lettura, ascolto/ comprensione,
produzione scritta e orale.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Christina Latham-Koenig, Clive Oxenden & Paul Seligson English File Digital / Gold third edition. Pre-intermediate A2/B1 (Student's Book & Workbook). Oxford University Press, Oxford, 2012 » Pagine/Capitoli: 1-6
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante il corso verranno utilizzati materiali integrativi, risorse multimediali e presentazioni Power Point, forniti direttamente dalla docente o messi a disposizione mediante la pagina web del Laboratorio.
Si raccomanda inoltre il possesso di un buon dizionario della lingua inglese (monolingue e/o bilingue) e di una buona grammatica di riferimento (anche per apprendenti).

Metodi didattici
  • Per la didattica ci si avvarrà di diverse metodologie, a seconda dell'argomento trattato e/o
    dell'abilità da sviluppare. Oltre alle lezioni dialogate - necessarie a costruire i necessari quadri di
    conoscenze - è previsto un ampio utilizzo di risorse multimediali (audio-video), esercitazioni
    individuali, in coppia e in gruppo (comprese ricerche e presentazioni), role-play, nonché attività
    TPR e giochi che possano rappresentare un primo approccio alle metodologie didattiche utilizzabili
    con i (very) young learners.
Modalità di valutazione
  • È previsto un test d'ingresso, non valutato, finalizzato alla (auto)valutazione delle competenze
    in entrata e all’individuazione del lavoro supplementare da svolgere per colmare le lacune
    eventualmente riscontrate.

    La prova finale del corso si compone di due parti, entrambe in lingua inglese:
    1. una prova scritta, con quesiti a risposta chiusa per grammatica e lessico, esercizi di
    lettura/comprensione e scrittura breve. Non è ammesso l’uso di dizionari o altre risorse;
    2. una prova orale, consistente in un dialogo da svolgere a coppie sulla base di tracce relative
    alla vita quotidiana.

    Per essere ammessi a sostenere la prova finale è necessario aver rispettato l’obbligo di
    frequenza previsto per tutti i Laboratori inseriti nel piano di
    studio, pari ad almeno il 70% delle lezioni.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Lingua inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Lingua inglese