Letteratura e cultura anglo-americana i

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea L-11
Valerio Massimo De Angelis / Professore di ruolo - II fascia / Lingue e letterature anglo-americane (L-LIN/11)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza della lingua inglese al livello pre-intermedio B1.

Obiettivi del corso

L'insegnamento è finalizzato all'acquisizione delle seguenti abilità professionalizzanti:
A. Aspetti conoscitivo-culturali: 1. acquisizione della conoscenza dei caratteri fondamentali dell'evoluzione della letteratura e cultura angloamericana; 2. acquisizione della conoscenza delle varie articolazioni del mito della Frontiera nella letteratura e nella cultura degli Stati Uniti d'America dall'Ottocento alla contemporaneità.
B. Aspetti teorico-critico-linguistici: 1. acquisizione delle capacità di analisi di testi letterari nella lingua inglese d'America; 2. acquisizione delle capacità di elaborazione del discorso critico.

Programma del corso

Il corso studierà l'evoluzione delle varie mitologie della Frontiera nella letteratura e nella cultura degli Stati Uniti d'America dall'Ottocento alla contemporaneità. Verrà innanzitutto analizzato il primo grande romanzo sulla Frontiera, The Last of the Mohicans (1826) di James Fenimore Cooper, i cui la wilderness si configura come spazio intermedio di comunicazione e conflitto tra cultura bianca e cultura nativa. Se nel romanzo di Cooper la natura selvaggia che separa e nel contempo mette in contatto le due culture è quella delle foreste del Nord-Est, per l'Edgar Allan Poe di The Narrative of Arthur Gordon Pym (1838) lo spazio intermedio della Frontiera è esterno agli Stati Unito, perché è localizzato nell'Oceano, dove lo scontro tra bianchi e neri assume caratteri apertamente razzisti che vengono però decostruiti da una serie di contraddizioni disseminate nel testo. Agli inizi del Novecento W.E.B. DuBois ridefinisce questo confine chiamandolo "color line", in The Souls of Black Folk (1903), e collocandolo al centro stesso dell'articolazione della società e della cultura angloamericana. Contemporaneamente, Jack London colloca sulla Frontiera all'estremo Nord dello Yukon la sua indagine sui confini tra mondo umano e mondo animale in White Fang (1906). Nel corso del Novecento altre Frontiere sono state erette e superate, come quelle tra umano e artificiale, esplorate nel film di Ridley Scott Blade Runner (1982) e nel suo sequel Blade Runner 2049 (2017), diretto da Denis Villeneuve, o quelle tra varie lingue, religioni e sessualità, analizzate in profondità da Gloria Anzaldúa in Borderlands / La Frontera (1987). Per esaminare tutti questi testi verranno applicate specifiche tecniche di analisi del testo letterario e del testo cinematografico, ricorrendo anche a strumenti di carattere informatico.

Il programma ridotto da 6 CFU prevede l'eliminazione dei due film.

Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Verranno rese disponibili presentazioni Power Point e annotazioni per le lezioni. Ulteriori testi critici utili per approfondire l'analisi delle singole opere saranno indicati all'inizio del corso. Rivolgersi al docente per la loro reperibilità.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate e con dibattito; lavoro seminariale; esercitazioni.
Modalità di valutazione
  • Frequentanti: Test scritto (a fine corso) con quattro coppie di domande, due in italiano e due in inglese, con scelta di una domanda per ciascuna coppia; le domande verteranno sulla storia della letteratura statunitense; sulle mitologie della Frontiera nella letteratura e nella cultura statunitense; sull'analisi complessiva delle singole opere; e sull'analisi in dettaglio di un brano di una di queste opere.
    Non frequentanti: Colloquio orale (in italiano e in inglese), in sede d'esame, con domande sulla storia della letteratura statunitense le domande verteranno sulla storia della letteratura statunitense; sulle mitologie della Frontiera; sull'analisi complessiva delle singole opere. Lo/la studente dovrà inoltre leggere, tradurre e analizzare in dettaglio un brano di una di queste opere.
    Indicatori: correttezza delle informazioni (1/3), capacità d'analisi critica del testo letterario (1/3), organizzazione del discorso critico (1/3).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese

  Torna alla scheda
Calendario
 Notizie
  Materiali didattici